Principale interniLa casa privata più costosa della Scozia è in vendita per la seconda volta dal 1796

La casa privata più costosa della Scozia è in vendita per la seconda volta dal 1796

Credito di Seton Castle: Savills
  • La migliore storia

La storia di Seton Castle è un affascinante mix di alti e bassi come spiega Penny Churchill.

Più di 800 anni di turbolenta storia scozzese siedono leggermente sulle mura di legno del maestoso castello di Seton vicino a Longniddry, sul Firth of Forth, a circa 10 miglia dal vivace centro di Edimburgo. Ultimo capolavoro scozzese di Robert Adam, si trova in uno splendido splendore in 13½ acri di lussureggianti prati e paddock, circondato da campi ondulati e boschi della famosa costa da golf di Lothian orientale.

Sì, quello è davvero un eliporto.

Il castello, elencato nella categoria A, divenne la casa privata più costosa della Scozia quando, nel 2007, fu venduto per una reputazione di £ 5 milioni. Ora, a seguito di un 'esigente' restauro sia del tessuto che degli interni dell'intero edificio, rimane la casa più costosa della Scozia in quanto ritorna sul mercato al prezzo di 'offerte oltre £ 8 milioni' attraverso Savills e Rettie & Co.

Ampiamente riconosciuta come una delle case tardive più sorprendenti di Adamo in stile castellato, comprende diverse torri modellate attorno a una parete curva che racchiude un cortile inserito da un arco centrale.

L'ultimo restauro durato due anni ha visto un team di esperti scalpellini ricostruire i numerosi camini, torrette e parapetti del castello, usando arenaria e calcare del periodo di provenienza scrupolosa.

Internamente, tutti i servizi sono stati rinnovati, i soffitti e le strutture in ferro sono tornati alla loro bellezza originale, la scala ampia è stata rinvigorita e una cantina da 10.000 bottiglie ha riportato in vita.

La pavimentazione in pino esistente è stata sostituita da rovere francese e sistemi di riscaldamento centralizzato, riscaldamento e intrattenimento moderni e discreti, con l'interno ulteriormente arricchito dall'uso di ricche sete, velluti, damaschi, lana scozzese e cashmere provenienti da alcuni dei designer più importanti al mondo.

Il castello offre oltre 18.000 metri quadrati di spazio vitale opulento. L'edificio principale dispone di alloggi su quattro piani, tra cui l'imponente Grand Hall, tre grandi sale di ricevimento, una biblioteca, una sala da musica, una sala da biliardo, un'enorme cucina, una sontuosa master suite, altre cinque camere da letto e tre bagni.

Le ali est e ovest forniscono altri due cottage per ospiti o personale con tre camere da letto. Anche le scuderie funzionanti sono state restaurate, così come la rimessa per le carrozze e il "indimenticabile" Stable Bar, la taverna privata del castello situata nell'ex sala delle virate.

Il castello di Seton fu costruito sul sito di Seton Palace, storica sede dei Conti di Winton, un titolo conferito nel 1600 all'ottavo Lord Seton, Robert. Fu detenuto dai suoi discendenti fino a quando George Seton, il 5 ° conte, fu condannato per alto tradimento nel 1716, perdendo così i suoi titoli e proprietà. Secoli prima, il palazzo era il "rifugio preferito" di Maria, regina di Scozia, e visitata da re successivi da Giacomo IV a Carlo II.

Dopo la caduta del 5 ° conte dalla grazia, il palazzo subì 75 anni di abbandono e alla fine fu demolito quando, nel 1789, il colonnello Alexander Mackenzie del 21 ° Dragoons commissionò a Robert Adam di costruire il castello di Seton nel suo inimitabile stile neoclassico.

La demolizione del palazzo fornì una pronta scorta di pietra per il nuovo edificio e, nel giugno 1791, Adam cenò con il suo cliente nella nuova casa, durante la sua ultima visita in Scozia prima della sua morte. Alla morte di Mackenzie nel 1796, il Conte di Wemyss acquistò la proprietà e rimase nella famiglia Wemyss fino al 2003, durante il quale il castello rimase sostanzialmente intatto.

Seton Castle è in vendita tramite Savills and Rettie a £ 8m - vedi più dettagli e immagini.


Categoria:
Diamo un'occhiata al Norfolk terrier, il cane che non può fare a meno di tirarti su il morale
Alan Titchmarsh: Le mie galline sono sceme, stupide, egoiste e prepotenti - ma non sarei senza di loro