Principale cibo e bevandeTorta al cuore di rabarbaro, arancia rossa e zenzero

Torta al cuore di rabarbaro, arancia rossa e zenzero

  • Ricette di primavera
  • Ricette estive

Ora è il momento di sfruttare al massimo il rabarbaro.

Il rabarbaro forzato del famoso triangolo dello Yorkshire è ora disponibile e giovani gambi di rabarbaro stanno iniziando a emergere nel mio orto. Che tu lo stia coltivando o comprando, ora è il momento di sfruttare al meglio il rabarbaro prima che inizi il legno. La ricetta di questa settimana utilizza sapori ben abbinati per creare una bella torta di cui essere orgogliosi.

Torta al cuore di rabarbaro, arancia rossa e zenzero (4 persone)

ingredienti
200 g di farina
50 g di farina di mandorle
Mezzo cucchiaino di lievito in polvere
Zenzero macinato 2 cucchiaini
40 g di zucchero semolato
180 g di burro non salato, freddo e tagliato a cubetti
50 ml di acqua fredda

50 g di burro non salato, tritato
2 arance rosse e scorza
750 g di rabarbaro, tagliato in pezzi 1 in
50 g di zenzero conservato, affettato sottilmente
220 g di zucchero semolato
30 g di zucchero di canna per cospargere

Metodo
Per fare la pasta, aggiungi il burro freddo a cubetti alla farina, la farina di mandorle, il lievito, lo zenzero e lo zucchero semolato in una grande ciotola o nella ciotola di un robot da cucina, quindi usa la punta delle dita per strofinare il composto in modo che ricorda il pangrattato o l'impulso nel processore. Aggiungi l'acqua e strofina o pulsa ancora un po 'fino a quando l'impasto non si riunisce, quindi avvolgi la pasta in pellicola trasparente e riponila in frigorifero per un'ora.

Cuocere il rabarbaro con il burro, lo zucchero e la scorza di una delle arance in una padella fino a quando è tenero e il liquido è diventato sciropposo, quindi mettere da parte e conservare in frigorifero fino al momento dell'uso.

Preriscalda il forno a 180 ̊C / 350 ̊F / segno di gas 4 e aggiungi il rabarbaro cotto, lo zenzero conservato affettato e le fette di arancia rossa in una tortiera, prima di rimuovere la pasta dal frigorifero e stenderla nello spessore di una libbra moneta. Quindi, usando una taglierina a forma di cuore, ritaglia un sacco di cuori di pasta e disponili, in modo che si sovrappongano leggermente, sopra la parte superiore del rabarbaro, probabilmente dovrai modellare il resto della pasta e arrotolarla.

Cospargi lo zucchero di canna sopra la torta e inforna per 25 minuti fino a quando non diventa un bel marrone dorato. Servire ancora caldo con panna acida mescolata allo sciroppo di zenzero in un barattolo di gelato allo zenzero o zenzero conservato.

Altri modi con rabarbaro

Profiterole di rabarbaro e limone-timo (a sinistra)
Prepara la pasta choux unendo 50 g di burro, 50 ml di acqua e 50 ml di latte, 20 g di zucchero e un pizzico di sale in una casseruola. Scaldare delicatamente tutti gli ingredienti insieme prima di portare a ebollizione e aggiungere immediatamente 100 g di farina, quindi togliere dal fuoco e mescolare bene. Aggiungi 3 uova sbattute e mescola fino a che liscio e lucido. Fodera una teglia con pergamena, condisci delle palline di composto e cuoci in forno moderato per 20–25 minuti. Rimuovere e praticare un foro sotto ogni profiterole prima di tornare al forno per 5 minuti. Frusta 200 ml di panna doppia e piega 200 g di composta di rabarbaro e vaniglia (vedi la ricetta sotto), quindi usa un sacchetto per tubature per riempire ogni profiterole attraverso il foro sul fondo che hai fatto in precedenza. Infine, condire con zucchero a velo mescolato con un po 'd'acqua e una spolverata di zucchero a velo e timo limone prima di servire.

Composta di rabarbaro e limone-timo
Prendi circa 5 gambi di rabarbaro, taglia e taglia in 1 pezzi, quindi cospargi 50 g di zucchero semolato e circa un cucchiaino di foglie di timo - o più se desideri che il sapore del timo sia più forte - sopra e lascia marinare per circa mezz'ora. Fai bollire il rabarbaro infuso in una padella per circa 20 minuti e, una volta cotto, lascialo raffreddare e conservalo in un contenitore sigillato nel tuo frigorifero per gustarlo in seguito con porridge, gelato, crema pasticcera o in profiteroles (vedi sopra).

Categoria:
In Focus: come la poesia di Christina Rossetti si è diffusa nel mondo dell'arte
Cucina l'ultimo menu per la cena post-scatto