Principale architetturaLa casa più antica della Gran Bretagna - e come siamo riusciti a distinguerla dagli altri contendenti

La casa più antica della Gran Bretagna - e come siamo riusciti a distinguerla dagli altri contendenti

Vista dell'esterno di Saltford Manor. La casa è databile per motivi stilistici prima del 1150. Non utilizzato CL 28/08/2003 Credit: David Giles / Country Life Picture Library

Ci sono molte nomination per la più antica casa continuamente occupata in Gran Bretagna - in questo pezzo dall'archivio Country Life, John Goodall dà la risposta più vicina che possiamo mai ottenere: Saltford Manor House, Somerset.

Ogni martedì, guardiamo indietro a un articolo dall'archivio di architettura senza pari di Country Life. Questa settimana, abbiamo scoperto il pezzo di John Goodall del 28 agosto 2003, nominando la più antica casa occupata ininterrottamente della Gran Bretagna dopo una campagna che durò nell'estate di quell'anno.

La ricerca di Country Life per la più antica casa abitata ininterrottamente della Gran Bretagna è stata per me una rivelazione, introducendomi in una gamma sorprendente di case poco conosciute in un campo dell'architettura con cui credo di avere familiarità. Mi ha anche vividamente ricordato una circostanza così ovvia che tendo sempre a dimenticarmene: quello mascherato dietro gli intagli del 21 ° secolo, il lontano passato è fisicamente intessuto nel tessuto della vita britannica.

Nel tentativo di arbitrare su un argomento di questo tipo, la definizione è tutto. I termini della ricerca stabiliti nell'editoriale il mese scorso hanno eliminato alcune categorie di edifici, e vale la pena spiegare perché.

In primo luogo, i principali palazzi reali britannici non sono stati considerati. Questo è in gran parte un riconoscimento del loro peculiare status, ma anche perché eclisserebbero la concorrenza. Il Palazzo di Westminster, ad esempio, è la testimonianza fisica di quasi mille anni di sviluppo architettonico e istituzionale.

Sebbene nulla possa sopravvivere al palazzo originale di Edoardo il Confessore - e, incredibilmente, le ultime vestigia di questo potrebbero essere state distrutte solo nel 19 ° secolo - la Sala Grande è una sopravvivenza straordinaria che non ha ostacoli. Rielaborate nel XIV e nel XIX secolo, le pareti di questo vasto edificio sono sostanzialmente quelle completate da William Rufus nel 1099.

Vista della Westminster Hall, progettata da Henry Yevele e Hugh Herland, come illustrato in Country Life nel 1945. Credit: Country Life Picture Library

Anche le chiese e gli edifici monastici convertiti in uso domestico sono stati esclusi. Siamo alla ricerca di case antiche, non case che sembrano incorporare resti antichi. Ma alcune residenze ecclesiastiche, comprese quelle di abati, priori e canoni, sono state autorizzate. Che questi siano passati o meno per uso ecclesiastico, sono veramente case e devono essere riconosciuti come tali.

La qualifica principale è che la casa in questione dovrebbe conservare prove fisiche della sua grande età. In Gran Bretagna è relativamente comune che la lunga continuità dell'occupazione si rifletta nei piani stradali o nei modelli di insediamento. Tale antichità è sia notevole che importante, ma non può essere quantificata in modo significativo.

Se esistono resti fisici, devono essere incorporati all'interno della casa che pretende la loro discendenza. Quindi, ad esempio, l'esistenza di rovine, mura di un castello o persino di una casa coperta ma ridondante, non conta come aggiunta all'età considerata di una residenza adiacente e funzionante. Per questi motivi, è necessario escludere il celebre blocco da camera della fine del XII secolo a Boothby Pagnell, nel Lincolnshire, o il più o meno contemporaneo Sinnington e Burton Agnes nello Yorkshire.

Skateboard nei corridoi ">

Ci sono altri due edifici che ho riluttantemente squalificato. A metà del XIII secolo, il Priore di Durham ampliò massicciamente la sua casa come parte del riordino del monastero e assorbì al suo interno una sezione del vecchio dormitorio dei monaci, disposto per la prima volta tra il 1075 e l'80 circa. La casa del priore ha servito sin dalla Riforma come Decano (Fig. 4) e, in un certo senso, questi edifici hanno avuto una funzione veramente domestica per più di nove secoli. Ma non sono sempre stati una casa.

Allo stesso modo, Berkeley Castle (Fig. 2) non si qualifica correttamente come casa ma è rimasto in attività per un periodo di tempo simile. Fu fondato poco dopo il 1067 da William FitzOsbern e potrebbe essere stato brevemente abbandonato dopo il 1088.

In ogni caso, William probabilmente sollevò la motte del castello, che fu rielaborata nel 1150 durante la costruzione dell'attuale fortezza. Da quel momento, la famiglia Berkeley ha continuato a occupare il castello senza interruzione e lo ha ulteriormente sviluppato architettonicamente.

Dopo aver stabilito le qualifiche per qualsiasi casa in corsa, vale la pena prendere a caso un edificio di riferimento per impostare il campo in prospettiva. Cranborne Manor nel Dorset è una casa del 17 ° secolo che contiene i resti di una capanna di caccia costruita dal re Giovanni nel 1207-8. Quindi nulla di ciò che è stato costruito dopo il 1200 è in competizione per il premio.

Horton Court, vicino a Bristol, con il suo
sala della metà del XII secolo, raffigurata nel 2003. Riconoscimento: David Giles / Country Life Picture Library

La stragrande maggioranza delle nomination dei lettori è caduta dopo questa data, con numerosi suggerimenti nel 13 ° e persino nel 14 ° secolo. Una soglia di 1200 sembra escludere qualsiasi edificio scozzese, gallese o irlandese.

Raramente è possibile in modo soddisfacente per un periodo di 800 anni dimostrare la continua occupazione di una casa. In effetti, il significato di occupazione potrebbe essere interpretato diversamente in periodi diversi. Nel Medioevo, ad esempio, un grande nobile poteva possedere residenze che, a causa del suo stile di vita peripatetico e della quantità delle sue proprietà, poteva visitare raramente - o mai -. Ai fini attuali, quindi, ho ipotizzato che un edificio potesse essere considerato come occupato ininterrottamente se non fosse mai caduto completamente in rovina.

Ho, tuttavia, fatto un'eccezione a questa regola. Coperta o no, l'abolizione dell'episcopato durante il Commonwealth rimuove tecnicamente tutte le case dei vescovi dalla corsa. Ciò significa escludere due superstiti molto notevoli: le grandi sale del XII secolo a Hereford (circa 1179) e il vescovo Auckland, Co Durham, che ancora servono come residenze episcopali.

Questa sentenza chiarisce anche un'importante ambiguità. Molti palazzi dei vescovi post-restauro hanno incorporato frammenti di quelli vecchi e nella maggior parte dei casi - come il Wolvesey Palace a Winchester - sembra distorto vederli come la stessa casa.

Altre due grandi residenze dei vescovi, che potrebbero altrimenti essere scontate, meritano una menzione particolare per i loro eccezionali resti antichi: il castello di Farnham, nel Surrey, che ha una grande sala del XII secolo, e il grande castello di Durham, con un tessuto sopravvissuto che risale al fondazione nel 1072.

Il dott. E la signora Michael Sadgrove, nel 2003 decano di Durham e sua moglie, al decano, che è stato fino alla dissoluzione
l'alloggio del priore, a sua volta adattato da un dormitorio dei monaci dell'XI secolo. Credito: David Giles / Country Life Picture Library

Oltre a sfuggire alla rovina, al momento tutti i contendenti devono essere vissuti come case, non semplicemente occupati da un'istituzione o da un negozio. Ancora una volta, questo requisito rimuove alcune importanti sopravvissute dal campo. In ordine di età approssimativa questi sono: Merton Hall, Cambridge (circa 1200); the Old Deanery, Gloucester (circa 1200); Gray's Court, York (fine del XII secolo); Moyse Hall in Cornhill Street a Bury St Edmunds (circa 1180); la casa degli ebrei e la casa normanna a Lincoln (1170-80); 65 e 67 High Street, West Malling (1160-80); 28-30 King Street, King's Lynn (1150-73); 11 St Mary's Hill, Stamford (che incorpora una porta di circa 1150); Wensum Lodge su King Street a Norwich (inizi del XII secolo); e Nyetimber Barton, Pagham nel Sussex (possibilmente con muratura dell'XI secolo).

Come sottocategoria speciale all'interno di questo gruppo vi sono edifici che continuano a servire una funzione giudiziaria medievale ereditaria. I più importanti di questi sono le fondamenta dell'XI secolo del castello di Oxford (fondato nel 1071) e del castello di Lancaster, entrambi con importanti strutture del primo medioevo praticamente sconosciute a causa del loro continuo servizio di carcere. Si spera che questa situazione cambierà presto nel primo caso, ora che la prigione è stata chiusa.

Allo stesso modo, la grande sala del castello di Oakham del 1190 serviva fino a poco tempo fa come tribunale. La grande sala di circa 1150-60 al Castello di Leicester è ancora in uso in quanto tale.

Stiamo arrivando all'elenco dei finalisti, ma prima di impegnarci con loro è importante chiarire un problema centrale che è stato risolto. Incontri con precisione edifici nel 12 ° secolo è un compito complicato e spesso soggettivo. In generale, ci sono poche prove documentali su cui fare affidamento.

Inoltre, gli edifici domestici tendono ad essere poveri nei dettagli architettonici decorativi su cui gli studiosi fanno affidamento convenzionalmente come indicatori di euforismo. Negli ultimi anni, tuttavia, la cosiddetta datazione dendrocronologica dei legni ha rivoluzionato la nostra comprensione di molti edifici antichi. Visibile sulla sezione trasversale di qualsiasi ceppo d'albero è un modello di anelli concentrici.

I coniugi Berkeley nel castello di Berkeley, nel Gloucestershire, nel 2003. Il mastio risale agli anni '50. Credito: David Giles / Country Life Picture Library

Ogni anello corrisponde alla crescita di un anno e un gruppo di essi può essere usato per datare un albero con precisione. Perché il tempo in diversi anni fa crescere gli alberi in modo diverso - veloce o lento - gli anelli non sono distribuiti uniformemente. E cumulativamente le variazioni nella crescita creano modelli distintivi.

Tali modelli possono essere abbinati a una sequenza master di anelli di alberi e posizionati precisamente al suo interno. Prendendo campioni annoiati di legname dagli edifici, quindi, è possibile datare i legni con i motivi degli anelli al loro interno. I campioni più utili a questo scopo culminano nella corteccia, l'anello di albero più esterno al momento dell'abbattimento. I falegnami medievali di solito lavoravano i legni quando erano verdi, quindi si può presumere che la data di abbattimento si avvicini alla data di costruzione.

Più in genere, tuttavia, la corteccia manca dai campioni e l'elite abbattente deve essere calcolato a partire dalla data dell'ultimo anello sopravvissuto. Le scoperte effettuate con questa tecnica negli ultimi anni sono state notevoli: solo due anni fa, ad esempio, i legni di una vecchia porta nella cattedrale di Rochester avevano una data di abbattimento del 1066. Fyfield Hall, Essex, che è stato nominato da diversi lettori, è stato datato con questo metodo alla fine del XII secolo, l'anno medio di abbattimento dei suoi legni calcolato intorno al 1178. Fino ad ora, questa è la prima struttura abitativa a telaio domestico abitata conosciuta in Gran Bretagna.

Fyfield Hall, Essex. Credito: David Giles / Country Life Picture Library

Fyfield elimina un gruppo di edifici risalenti all'incirca all'ultimo quarto del XII secolo, come Appleton Manor, Berkshire; Manor Farm, Hambledon, Hampshire; la Knights 'Templar Hall, Temple Balsall, Warwickshire; Newbury Farmhouse, Tonge, Kent; Irnham, Lincolnshire; Deloraine Court, Lincoln; e Bury Court, Redmarley D'Abitot, Gloucestershire.

Bury Court, Gloucestershire, con i proprietari Mr e Mrs William Windsor Clive, nella foto Country Life nel 2003. Credit: David Giles / Country Life Picture Library

Ma accettare Fyfield come la prima struttura abitata della Gran Bretagna significherebbe ignorare un piccolo campo di strutture domestiche in pietra della metà del XII secolo che probabilmente sono precedenti. Sfortunatamente, è praticamente impossibile ordinarli accuratamente per data. In effetti, una casa - Red House, Little Dean, Gloucestershire - deve essere esclusa come invalicabile.

Dei tre rimanenti suggerirei provvisoriamente che Horton Court, Gloucestershire e Hemingford Grey, Cambridgeshire, risalgono rispettivamente agli anni 1160 e 1150.

Se questo è corretto, la più antica casa occupata ininterrottamente in Gran Bretagna è la Saltford Manor House, nel Somerset, con tessuto plausibilmente databile per motivi stilistici e per alcuni punti di somiglianza con la Cattedrale di Hereford (completata nel 1148), prima del 1150.


Categoria:
Come essere uno scatto migliore
Una delle case più stimolanti del Dorset sul mercato per la seconda volta in una lunga storia