Principale architetturaAll'interno della casa dello Shropshire, dove la famiglia reale progettava di ripararsi se la Gran Bretagna fosse stata invasa durante la seconda guerra mondiale

All'interno della casa dello Shropshire, dove la famiglia reale progettava di ripararsi se la Gran Bretagna fosse stata invasa durante la seconda guerra mondiale

Credito: Paul Highnam / Country Life Pictur

Una casa preparata come rifugio sicuro per la famiglia reale nella seconda guerra mondiale è tornata di recente alla proprietà della famiglia e sta di nuovo prosperando. Riferisce Marcus Binney.

Pitchford Hall è una casa del XVI secolo che si contrappone a Speke Hall, Liverpool e Little Moreton, nel Cheshire, come la più bella casa a graticcio in Inghilterra. Quando la giovane regina Vittoria visitò 13 anni nel 1832, ne colse perfettamente il carattere, descrivendolo come: "Una casa dall'aspetto curioso ma molto confortevole. È a strisce in bianco e nero e ha la forma di un cottage. "

L'approccio a Pitchford è lungo strette stradine, con una vista in lontananza sulle colline gallesi, quindi è facile capire perché, nel 1940, fu una delle tre case di campagna scelte come rifugi sicuri per la famiglia reale in caso di un'invasione tedesca durante la seconda guerra mondiale. Gli altri erano Madresfield Court, Worcestershire e Newby Hall, nello Yorkshire.

Una compagnia speciale delle Guardie Coldstream, con sede a Bushy Park vicino a Hampton Court e nominata Coats Mission in onore del suo comandante Sir James Coats, fu fondata per trasportare la Famiglia Reale in questi ritiri.

Pitch Hall, Shropshire. © Paul Highnam / Country Life Picture Library

Le difese di ciascuna proprietà consistevano in una serie di fessure attorno alla casa, accuratamente nascoste in modo che nessuno potesse essere avvisato dei piani. I cavalieri della spedizione furono addestrati per precedere il convoglio reale, fermandosi ad ogni incrocio per fermare il traffico.

Se il nemico avesse raggiunto le Midlands, il piano era di portare la famiglia reale a Holyhead per il trasporto in Canada da parte della Royal Navy. Un pantechnicon era stato allestito come soggiorno itinerante e il castello gotico di Hatley Revival, costruito nel 1908 sull'isola di Vancouver, era stato acquistato come residenza in attesa.

"Mi ha galoppato per la casa, indicandone il contenuto che pensava di dare con esso ..."

Sarebbe interessante sapere se il re e la regina avevano una voce nella scelta delle case. Come duca e duchessa di York, avevano visitato Pitchford nel 1935. Per Pitchford, ciò significò una fortunata fuga dalla requisizione e, quando James Lees-Milne arrivò il 17 marzo 1944, indagando sulle case per il National Trust, trovò che sembrava molto bello romantico tra crochi e primule a fioritura primaverile.

L'architetto WA Forsyth lo condusse al piano di sopra in una piccola stanza informe nell'ala ovest, dove il proprietario Sir Charles Grant era disteso ad ascoltare le notizie europee. "Mi ha galoppato attraverso la casa, sottolineando il contenuto che pensava di dare con esso ... Le sue proposte sono vaghe e non ha intenzione di trasferire alcuna terra al di là di ciò su cui si trova la casa."

Sul prato, Forsyth incontrò Lady Sybil, figlia del Primo Ministro, Lord Rosebery, che lo portò all'Aranciera dove abitava: "Il suo santuario si convertì da lei in un ampio soggiorno con un fuoco e una camera da letto".

Pitch Hall, Shropshire. © Paul Highnam / Country Life Picture Library

Il dono al Trust non ebbe mai luogo e, due anni dopo, il figlio di Sir Charles Robin si sposò, acquisendo una figliastra accattivante e avventurosa, Caroline Combe, alla quale Pitchford passò in seguito. Caroline, che aveva guadagnato notorietà rilasciando topi bianchi al Queen Charlotte's Ball, era una modella e una bellezza sottile, e in seguito giornalista di moda e proprietario di boutique nell'oscillante Londra. Dopo aver rifiutato Mickey Grylls (e, presumibilmente, resistendo ai progressi di Marlon Brando), sposò, nel 1968, Oliver Colthurst, il figlio minore di Sir Richard Colthurst, ottavo baronetto del castello di Blarney, Co Cork.

A partire dagli anni '80, Pitchford aveva urgente bisogno di estese riparazioni. Fortunatamente, l'uomo migliore per il lavoro era nelle vicinanze, l'architetto Shropshire Andrew Arrol, che ha diretto un programma esemplare di riparazione per 12 anni. Ciò fu generosamente sostenuto dal Consiglio degli edifici storici, energicamente presieduto all'epoca da Jennifer Jenkins (moglie di Roy, allora nostro uomo a Bruxelles). Arrol ricorda la sua visita: "Ho detto a Oliver di non parlare troppo e di non sembrare troppo prospero". Invece Oliver, nel migliore stile di Errol Flynn, è apparso in una giacca da smoking con un grosso sigaro e un bicchiere di brandy.

La casa è tornata alla bellezza affascinante, Pitchford aveva appena iniziato ad aprirsi al pubblico quando, nel 1992, la tragedia ha colpito. I Colthursts furono catturati dal crollo assicurativo dei Lloyds. Il Trust ha elaborato un piano di salvataggio, ma la dotazione di £ 7 milioni richiesta era oltre le risorse del National Heritage Memorial Fund (NHMF).

Intrepidamente, Sir Jocelyn Stevens, appena nominato presidente di English Heritage, si offrì di entrare e "garage" la casa, come la definì, mentre preparava un piano di salvataggio. I Colthursts si offrirono di regalare la casa alla nazione, se 1, 8 milioni di sterline potessero essere pagati per i contenuti, che l'NHFF era disposto a fare. Ma Sir Jocelyn aveva bisogno dell'approvazione del governo e questo fu rifiutato.

Pitch Hall, Shropshire. © Paul Highnam / Country Life Picture Library

Ero lì quando sono arrivate le notizie, non dal Ministro, ma dalla BBC. Lo Champagne era sul ghiaccio e i presagi sembravano giusti. Invece, si è trasformato in una scia.

Una vendita di contenuti si è tenuta sul prato tra il 28 e il 29 settembre e, a novembre, la casa è stata venduta a un acquirente senza nome, che in seguito è emerso come una principessa kuwaitiana. Sebbene inizialmente le prospettive apparissero buone, la sala fu lasciata trascurata poiché la gamma stabile servì brevemente come perno. La pillola era doppiamente amara per i Colthursts, poiché non solo dovevano vendere la casa per pagare il debito dei Lloyds, ma dovevano anche rimborsare ogni centesimo delle sovvenzioni per edifici storici da £ 350.000.

Tuttavia, la saga ha preso una svolta improvvisa e più felice quando la figlia dei Colthursts, Rowena, e suo marito, James Nason, un lobbista politico, hanno acquistato la casa nel 2016. Pitchford è in via di guarigione - le visite possono essere prenotate tramite www.historichouses .org and the General's Quarters nell'ala ovest è un confortevole appartamento per vacanze, con 14 posti letto. L'Orangery, dove viveva Lady Sybil Grant, è stata recentemente restaurata per eventi e conserva ancora i suoi interni degli anni '30.

Pitch Hall, Shropshire. © Paul Highnam / Country Life Picture Library

La storia registrata di Pitchford risale a Edoardo il Confessore e, a partire dal 1086 circa, il maniero fu detenuto da Sir Ralph de Pytchford. Il nome si riferisce presumibilmente al pozzo naturale della pece, che sopravvive ancora, vicino alla casa. Un altro Ralph ereditò nel 1211 e costruì la chiesa sopra la sala. La sorprendente effigie in legno di suo figlio, Sir John de Pitchford, fa parte di una serie di tombe straordinarie sopravvissute lì.

Le tracce di una casa del primo palazzo, probabilmente del XIII secolo, sono registrate da Arrol, riassunte nell'ala ovest dell'attuale edificio; la prova principale sono i legni anneriti da fuochi aperti visibili nello spazio del tetto dell'ala ovest, che segna una coppia di pali della regina.

La tenuta fu venduta nel 1301 a Walter de Lang-ton e passò attraverso varie mani prima di essere acquistata nel 1473 da Thomas Ottley. Ha fatto fortuna finendo con il tessuto gallese e aveva anche una casa a Calais. Fu il suo discendente a metà del XVI secolo, il prosperoso pannocattore dello Shropshire Adam Ottley, che rimodellò Pitchford nella sua forma attuale, estendendo la casa medievale e creando il cortile d'ingresso a tre lati con timpani.

"È tanto più importante come il primo esempio esistente in un gruppo di case di questo tipo - a volte descritte collettivamente come la Scuola di Shrewsbury - costruite da ricchi stendardi di Shrewsbury che vogliono diventare cavalieri e scudieri"

Le prime vedute e fotografie, comprese quelle pubblicate su Country Life nel 1901, mostrano il cortile chiuso sul quarto lato da una porta ad arco e un muro, probabilmente risalente a questo periodo.

Ottley si rivolse al Maestro John Sandford per il lavoro, un membro di un'importante dinastia di carpentieri di Shrewsbury. Il primo menzionato fu Humphrey Sandford, che prestò giuramento a Freeman della Corporazione dei carpentieri e dei tyler di Shrewsbury nel 1540. John, probabilmente suo fratello maggiore, era guardiano della corporazione dei carpentieri e, quando morì nel 1566, probabilmente prima che la sala fosse terminata, era ancora in possesso di una fattoria affittata da Ottley nel 1549, come parte della considerazione per la costruzione del "palazzo". I suoi figli, Ralph, Thomas e Randall sono anche registrati come carpentieri.

Pitch Hall, Shropshire. © Paul Highnam / Country Life Picture Library

La casa porta tutti i tratti distintivi del lavoro della famiglia Sandford. Tra questi ci sono audaci impettiti diagonali, lesene terminate da teste grottesche e timpani scolpiti con viti posteriori. In precedenza, lo sfarzo e la ricchezza si manifestavano in stretti confini - ranghi ammassati di legni dritti, come si vede nella gamma medievale sopravvissuta - ma qui emerse un nuovo linguaggio di audaci motivi, in parte geometrico, in parte astratto, un gioco costante di quadrifogli, a spina di pesce e losanghe.

È tanto più importante come il primo esempio esistente in un gruppo di case di questo tipo - a volte descritte collettivamente come la Scuola di Shrewsbury - costruite da ricchi stendardi di Shrewsbury con l'intenzione di diventare cavalieri e scudieri. La prima casa datata di questo tipo nella stessa città era la villa Lloyds ora demolita nella piazza, costruita da David Lloyd nel 1570. Un altro è l'Irlanda Mansion in High Street e la facciata anteriore della Drapers Hall del 1576-1582.

Deve essere stato il figlio di Ottley a commissionare alla chiesa un paio di straordinarie tombe di alabastro incise per i suoi genitori, se stesso e sua moglie. Il primo è iscritto come "disegnato e scolpito da John Tarbrook [di Be] udly intagliatore Anno 1587". Sir Francis Ottley (1600–49) era un forte realista e governatore della sepoltura degli shrews che aiutò inizialmente a proteggere la contea per il re e negoziava la resa di Bridgnorth, ma i parlamentari prevalsero e combatté una campagna disperata per liberare le sue proprietà dal sequestro .

Pitch Hall, Shropshire. © Paul Highnam / Country Life Picture Library

Il figlio maggiore, Richard Ottley (1626–70), un capitano dell'esercito realista, fu nominato cavaliere il 21 giugno 1660. Un gentiluomo della camera privata di Carlo II, rimase deputato dello Shropshire dal 1661 fino alla sua morte, nel mese di agosto 10, 1670.

Pitchford conserva da questo periodo una casa sull'albero incastonata in una calce sparsa di piccole foglie. Appare per la prima volta su una mappa del 1692 ed è incorniciato in legno per abbinarsi alla casa. Gli intonaci interni risalgono alla metà del 18 ° secolo ed erano probabilmente di Thomas Farnolls Pritchard, creatore del famoso Ironbridge a Coalbrookdale. Aveva una vasta pratica di casa di campagna ed era presumibilmente anche responsabile delle aggiunte snelle e snelle alla casa principale supportate su colonne raggruppate.

Questi hanno creato una disposizione simile a un chiostro di accesso di servizio alle sale principali. Potrebbe anche aver inserito finestre a ghigliottina in alcune parti dell'edificio principale, che sono illustrate in alcune prime fotografie.

Pitch Hall, Shropshire. © Paul Highnam / Country Life Picture Library

Tra il 1883 e il 1889, la casa fu romanzata in modo glorioso e sottile da George Devey per creare un insieme uniforme e armonioso. Devey trasformò un'ala tardor georgiana semplice e di grandi dimensioni (mostrata anche nelle prime fotografie) in un attraente cortile della cucina che si fondeva perfettamente con la casa del XVI secolo. Ingegnosamente, ha conservato parte dei colonnati e, all'interno, sopravvive un'impressionante scala a sbalzo in pietra che sale al secondo piano.

Devey creò anche un nuovo ingresso sul lato nord, aprendosi nella grande sala, nobilitando lo skyline aumentando il numero di comignoli a forma di stella e permettendo ai proprietari di creare un giardino nella corte sud che si apriva sul parco e sul fiume sottostante. Sostituì anche le ante con pannelli piombati in stile elisabettiano.

All'interno, Devey allargò la grande sala estendendola nella sala da pranzo, dopo di che spostò i pannelli della vecchia sala in un nuovo salotto. Un dipinto chiave per sopravvivere in casa in virtù dell'essere un raccordo elencato è un ritratto del 1611 di un seguace di Hieronymus Custo-dis (morto nel 1593) di Lady Cassandra Ridgeway, la cui figlia sposò Richard Ottley.

I nuovi proprietari hanno ora intrapreso il difficile compito di riportare, o sostituire i contenuti persi, intento a rendere Pitchford Hall una casa di famiglia che può ancora una volta affascinare i visitatori poiché la sua complessa storia si svela anno dopo anno.

Per ulteriori informazioni su Pitchford Hall, Shrewsbury, Shropshire, visitare www.pitchfordestate.com.


Categoria:
Il modellista: "È stato il lavoro della mia vita - non cambierei nulla per il piacere che mi dà"
Norfolk House: il perduto palazzo londinese che fu raso al suolo, ricreato 80 anni dopo