Principale giardiniCome coltivare la vescica, un delizioso arbusto con il profumo paradisiaco della crema pasticcera alla vaniglia

Come coltivare la vescica, un delizioso arbusto con il profumo paradisiaco della crema pasticcera alla vaniglia

Credito: Alamy CE5KFJ

Un'e-mail di un amico spinge Mark Griffiths a dare un'occhiata al bladdernut dal nome curioso, un arbusto vigoroso e di facile crescita che ha bisogno del giusto tocco per far sì che l'aiutino a realizzarsi.

"Qualsiasi idea">

In questo caso, l'attività è stata facile. Stavo guardando un esemplare di fioritura adulta di Staphylea colchica, un arbusto deciduo che, data la luce del sole e praticamente qualsiasi terreno umido e ragionevolmente fertile, raggiungerà presto l'altezza e la presenza di un piccolo albero.

Brillante verde chiaro ed elegantemente pennato, le sue foglie ricordano quelle di una cenere ben educata o di una noce. Con o subito dopo di loro, in primavera e all'inizio dell'estate, arrivano i fiori in spruzzi ramificati di sorprendente generosità. Ricordano i fiori d'arancio in forma e colore - tipicamente bianco scintillante o avorio e talvolta, come nella cultivar Hessei, tinto di viola rosato.

Ho sentito anche il loro profumo paragonato ai fiori d'arancio, ma, incontrato in primo piano in una giornata calda, S. colchica mi premia con la crema pasticcera alla vaniglia arricchita da noce moscata. Ad ogni modo, i fiori hanno un odore abbastanza buono da mangiare, che è esattamente ciò che accade loro nel Caucaso nativo di questa specie. Raccogliere i suoi germogli, sia in natura che da cespugli piantati lungo i confini dei terreni agricoli, è un rito di primavera in alcune parti della Georgia. Vengono quindi lavati, confezionati sotto sale e consumati tutto l'anno, solitamente con cipolle e olio d'oliva.

Alla luce di questo destino, i fiori danno origine ai grandi baccelli gonfiati che sono caratteristici di Staphylea e che spiegano il nome inglese di questo genere, la vescica. Compongono i rami ben in autunno, passando da verde pallido perlato a ruggine e pergamena.

Bladdernut, aka Staphylea colchica

'Cosa non va ">

La sua colpa sta nel suo vigore. Soffrendo per natura, entro un decennio dalla semina, può fare una palizzata di steli che è alta 12 piedi e altrettanto attraverso. Fuori dal fiore, è troppo verde chiassoso e troppo poco display per adattarsi alla moda prevalente per schemi strettamente coordinati e prestazioni incessanti.

In questi giorni, se le persone coltivano una vescica, tendono a cercare S. holocarpa . Questa specie cinese è meno allattante e più di un albero, seppur snella e piccola, raramente supera i 20 piedi di altezza. Trifoglio piuttosto che pennato, le sue foglie possono colorare magnificamente nelle estati indiane, trasformandosi in ambra e fiamma, e quando si presentano per la prima volta sono arrossate in modo affidabile con bronzo e cioccolato.

Quest'ultima caratteristica crea meravigliosi contrasti con i fiori che, nelle cultivar Innocence e Rosea, sono rispettivamente arrossiti in bocciolo e bianchi all'apertura e persistentemente rosa ciliegia. Nella frutta, può anche essere straordinariamente decorativo, le sue vesciche spesso finiscono in un cremoso cremisi.

Dato tutto ciò, non c'è da meravigliarsi che Staphylea holocarpa abbia soppiantato suo cugino caucasico in affetti orticoli o che, ricevendo l'e-mail del mio amico, mi sentissi come se stessi guardando una fotografia che avrebbe potuto essere scattata in modo più liberale e meno giardino cosciente 30 anni fa.

Tuttavia, ognuna di queste vesciche ha il suo posto ed entrambe, fortunatamente, sono disponibili presso alcuni dei nostri specialisti di alberi e arbusti più fini, in particolare Bluebell Nursery nel Leicestershire (www.bluebellnursery.com).

Anche da giovane, S. holocarpa Rosea è uno splendido centrotavola o sfondo per un piccolo giardino primaverile pieno di bulbi, fronde di felce spieganti e piante perenni erbacee precoci. Su una scala più ampia, lui e la sua collega Innocence sono compagni delicatamente sublimi per magnolie, camelie e ciliegie ornamentali in arboreta e piantagioni di boschi.

Per quanto riguarda Staphylea colchica, provalo in un'area informale e marginale dove può sorprendere e deliziare in stagione e, altre volte, fare le sue cose senza noioso o imponente.

Detto questo, piuttosto che lasciarlo ai propri dispositivi, potresti voler allenarlo un po '. Una volta stabiliti, i suoi numerosi steli formano collettivamente una corona vagamente piramidale con rami arcuati con grazia. Questo sembra tanto meglio e tanto più leggibile nel paesaggio, se si eliminano eventuali piccoli rami che appaiono più in basso e si accelera a livello del suolo tranne alcuni dei nuovi germogli più forti.

Anche se potrebbe aver perso la sua ex casa nel giardino - il vecchio arbusto - uno nuovo e migliore attende S. colchica in frutteti e prati. Immaginalo tra l'erba rigogliosa, forse in compagnia di quegli altri grandi arbusti a fioritura primaverile che meritano così tanto di essere rianimati e ridistribuiti, i lillà.

Mark Griffiths è l'editore del New Royal Horticultural Society Dictionary of Gardening .


Categoria:
Una "casa delle bambole" della vita reale del 17 ° secolo che è passata dall'essere abbordata e piena di marciume per diventare un'immagine di perfezione
In primo piano: lo straordinario ritratto di Leonessa Carrington di Max Ernst, il pioniere surrealista che ha ispirato Dalí