Principale cibo e bevandeGiù per un tè: i migliori teashops nei Cotswolds

Giù per un tè: i migliori teashops nei Cotswolds

Credito: Mark Williamson

Quando prendi una tazza di tè bollente e una deliziosa fetta di torta sbriciolata, dove è meglio concedersi che nei Cotswolds "> Zia Martha, Drybrook, Gloucestershire

Prendere il tè pomeridiano è un'arte molto britannica, alcuni lo definirebbero addirittura un rituale. C'è un galateo preciso nei procedimenti e, nella sala da tè di zia Martha a Drybrook, nel Gloucestershire, ci sono piccoli tomi sui tavoli che istruiscono i clienti sul loro comportamento: 'Di fondamentale importanza, bisogna assicurarsi che la padrona di casa ricordi la tua presenza a causa del tuo repartee e non a causa delle macchie che hai lasciato sulla tovaglia. '

Non è solo il quadro più grande che preoccupa neanche per la zia Martha: 'Innanzitutto non tieni mai la tazza da tè con il mignolo allungato. Questo è improprio. La parte inferiore dell'impugnatura dovrebbe poggiare sul terzo dito. " La carta consiglia inoltre di aggiungere prima il latte per salvare la bone china e portare sempre la tazza nella pentola, non la pentola nella tazza. Devi mescolare senza far rumore. E mai turbinare. O slosh.

Quando si esegue un rituale del genere, l'ambiente è tutto e il personale di questo stabilimento Forest-of-Dean prende davvero molto sul serio il proprio ruolo. Nel momento in cui varchi la soglia, vieni trasportato indietro nel tempo fino al 1897, anno del Giubileo di diamante della Regina Vittoria, e accolto dalla proprietaria Mrs Martha Treherne e dai suoi operai in grembiule, sottogonne e cappellini da scopa. Un'offerta di panini con cetrioli fatti in casa e senza crosta - piuttosto lo status symbol - Welsh rarebit, focaccine, pile di frutta, torte fatte con zucchero e viandi leggeri è accompagnato da tè della Sassonia-Coburgo e dell'imperatrice dell'India.

'Zia Martha', infatti, è Nadine Carr, nata in Ontario, ex comportamentista per cani e fornitrice di mazzieri e maglieria pantalone al ginocchio per le sue cameriere. Ereditando le abilità della sarta da sua nonna, la zia Martha fa a mano tutti i suoi abiti da lavoro. Il marito Philip interpreta il personaggio di giardiniere / tuttofare "Old Ned" della sala da tè, nonché il cliente abituale "Prof Cruikshank", in questo mondo ricreato in cui prendere il tè era il massimo della moda.

Si è pensato molto al design dell'establishment della coppia - le pareti sono ricoperte di toile corte e il tè è servito in porcellana di salice blu - ed è un'esperienza coinvolgente non solo per la clientela, ma anche per i dipendenti.

"Odiavo la storia a scuola", ricorda la signora Carr. 'Sono appassionato di storia sociale. Ogni membro dello staff ha una storia passata: il nostro prezioso maître d ', "Miss Hillary", abbiamo salvato da Burton. La sua cara figlia, "Gabriella", è un altro waif. "

Hillary Doyles ha ricordi affettuosi di aver visitato le sale da tè Snookey a Portsmouth da bambino e ha sempre fatto la cameriera, ma non sempre con l'elemento di evasione: 'Vengo al lavoro dall'Inghilterra moderna e passo le prossime otto ore in un altro mondo e in un altro secolo. '

Zia Martha (www.auntmartha.co.uk; 01594 824 514)


Sale da tè Bantam, Chipping Campden

"I teashops sono musei tanto quanto i pub", dichiara Mark Taylor di Bantam Tea Rooms, di fronte al mercato coperto di Chipping Campden, nel Gloucestershire. Precedentemente The Guild House, le sale da tè in pietra del Cotswold del 1693 erano un tempo il caseificio del nonno Izod e una macelleria. Chiamato per il Golden Cockerel Hotel di fronte, era famoso nel suo periodo di massimo splendore degli anni '60 per le cameriere di The Bantam Babes.

"In particolare, ci piace servire i visitatori stranieri che non hanno mai provato un tè alla panna, ho lasciato loro decidere se mettere la marmellata o la crema per prima", afferma Carolyn Taylor, proprietaria del negozio di tè - uno dei pochi che offre anche alloggio - con il marito Marchio. "Abbiamo ricevuto richieste insolite, come la panna rappresa nel tè e mezzo uovo strapazzato."

Bantam Tea Rooms (www.bantamtea-rooms.co.uk; 01386 840 386)


Sala da tè Tisanes, Broadway, Worcestershire

La sala da tè Tisanes del diciassettesimo secolo nel verde di Broadway, nel Worcestershire, era una stazione di rifornimento: i serbatoi furono rimossi per creare il giardino con 36 posti a sedere. "Sono a una lettera dall'essere una focaccina", ride la proprietaria Tracey Sone, che gestisce l'azienda con il marito istruttore di guida, Steve, e in precedenza ha lavorato per la Whittard del Chelsea come responsabile del magazzino.

'Serviamo caffè e frappè, oltre a prodotti di base come torte Eccles, crostate Bakewell e fette di caramello. Le torte sono prodotte localmente, ma non puoi battere le crumpets di Warburton. Sono un fanatico del nostro tiffin al cioccolato, quindi gioco a netball per le Stratford Comets per bruciare le calorie. "

Tracey mette in valigia il suo tè perché "la foglia sciolta è molto nostalgica ed emotiva. Alla gente piace usare un filtro '. Questa attenzione ai dettagli ha guadagnato alla struttura una solida reputazione e tra i clienti famosi vi sono l'attore Andy Serkis, il manager calcistico Roy Hodgson e il chitarrista dei Slade Dave Hill.

Sala da tè Tisanes (www.tisanes-tearooms.co.uk; 01386 853 296)


Lucy's Tearoom, Stow-on-the-Wold, Gloucestershire

Nella piazza di Stow-on-the-Wold, nel Gloucestershire, Anna Bennett ha nominato Lucy's Tearoom per sua sorella e lo stabilimento è ancora più un affare di famiglia. 'Suo
un affare pratico ", spiega la signora Bennett. "La mamma è la principale impastatrice e condivido la fabbricazione delle focaccine con la zia Judith."

Crede che il cibo fatto in casa, la cordialità e l'atmosfera naturale siano un buon negozio di tè e dimostrano allegramente il suo bollitore gigante da tè del camino, che contiene 20 tazze, ma ha un avvertimento per gli aspiranti fornitori di torte. "Soffriamo tutti per il ginocchio del proprietario del negozio di tè a causa dei pavimenti in pietra".

Tuttavia, vale sicuramente la pena di trascorrere le giornate in un edificio con un carattere così eccezionale: risalente al 1600, c'è un'antica cantina con vecchie lapidi per i gradini.

Lucy's Tearoom (www.lucystearoomstow.com; 01451 830 000)


Categoria:
Una "casa delle bambole" della vita reale del 17 ° secolo che è passata dall'essere abbordata e piena di marciume per diventare un'immagine di perfezione
In primo piano: lo straordinario ritratto di Leonessa Carrington di Max Ernst, il pioniere surrealista che ha ispirato Dalí