Principale architetturaDomande curiose: c'è mai stato un momento più inquietante nella politica britannica?

Domande curiose: c'è mai stato un momento più inquietante nella politica britannica?

Il massacro di Peterloo. Il massacro ebbe luogo il 16 agosto 1819 a St Peter's Field, Manchester, quando il 15 ° Ussaro, un reggimento di cavalleria, accusato di sciabole attratte da una folla disarmata che chiedeva la riforma della rappresentanza parlamentare, uccidendo 15 persone e ferendone circa 500 in più . Incisione pubblicata da Richard Carlile, 1 ottobre 1819. Credito: Alamy
  • Domande curiose

Ci viene costantemente detto che la divisione, la rabbia e l'incertezza a cui stiamo attualmente assistendo nella politica britannica sono "senza precedenti". Ma la follia, i conflitti e le trame cerebrali non sono una novità a Westminster - e le cose sono state spesso molto peggio. Jacqueline Riding guarda un esempio di 200 anni fa che serve come un avvertimento agghiacciante sul fatto che dobbiamo tutti aiutare a fermare ulteriormente le cose dall'escalation.

L'anno 1819: il Regno Unito è polarizzato, il Parlamento è in tumulto e il governo è considerato, da coloro che si oppongono, il più estremo, intransigente e arbitrario nella memoria vivente. Il debole grido per la riforma parlamentare è aumentato a un ruggito assordante e a una nuova tattica, l'incontro politico di massa - una dimostrazione visibile della volontà del "popolo", sostenuta dal gentiluomo e riformatore del Wiltshire Henry Hunt (1773–1835) - viene implementato in tutta la nazione.

Rivolgendosi a migliaia, a volte decine di migliaia di connazionali privi di diritto di voto, i relatori hanno chiesto la distruzione del vecchio ordine corrotto attraverso una radicale riforma della Camera dei Comuni.

Le richieste chiave erano la pari rappresentanza in tutto il Regno Unito, che richiedeva una revisione completa della distribuzione elettorale, il suffragio universale della virilità (Hunt fu il primo parlamentare a presentare una petizione ai Comuni relativa al suffragio femminile), schede segrete e parlamenti regolari.

Niente di tutto ciò può sembrare radicale per un moderno cittadino del Regno Unito, ma in una di queste assemblee, tenutasi a Manchester il 16 agosto 1819 e presieduta da Hunt, la folla pacifica di circa 60.000 uomini, donne e bambini fu attaccata con manganelli e sciabole da agenti e cavalleria su ordine dei magistrati locali, sostenuta dal Ministero degli Interni.

Con 18 morti e oltre 700 mutilati e feriti, il massacro di Peterloo, come divenne noto, rifletteva le misure estreme che le autorità erano disposte a perseguire per mantenere lo status quo.

Placca rossa che commemora il massacro di Peterloo, Manchester. Credito: Alamy

Nell'immediato periodo del Great Reform Act del 1832, che determinò alcuni dei cambiamenti che Hunt aveva sostenuto, solo il 5% circa dei maschi adulti era idoneo a votare. In pratica, tuttavia, vi furono importanti variazioni regionali: in Scozia, ad esempio, l'elettorato del 1831 era composto da soli 4.500 uomini su una popolazione totale di 2, 6 milioni.

Prima del Roman Catholic Relief Act del 1829, ai cattolici era vietato candidarsi in Parlamento o votare, una particolare ingiustizia in Irlanda con la sua maggioranza cattolica. L'Irlanda ha conservato il proprio parlamento indipendente, modellato sul sistema inglese dei Lord non eletti e su un eletto Comuni, fino all'atto dell'Unione del 1800. Successivamente, i parlamentari irlandesi si sono seduti a Westminster.

Il criterio per gli elettori delle Isole britanniche (in pratica confuso e aperto agli abusi) era la proprietà terriera valutata per oltre 40 scellini. È stato ciò che ha impedito alla stragrande maggioranza - coloro che non sarebbero altrimenti vietati dalla religione, dalla prigione o dalla follia - di candidarsi al Parlamento. Il voto è stato espresso in pubblico da uno spettacolo di mani, che è stato poi registrato dal singolo elettore con l'ufficiale di ritorno.

Il moderno sistema dei partiti non esisteva, sebbene, a grandi linee, c'erano due gruppi - Whigs and Tories (precursori dei liberali e dei conservatori) - sotto i cui interessi 'ombrelli' potevano radunarsi.

A metà del XVIII secolo, la Camera dei Comuni comprendeva 558 membri eletti da 314 collegi elettorali che coprivano quartieri o borghi (città), contee e due università, Oxford e Cambridge. Come suggerisce ciò, alcuni collegi elettorali hanno inviato due parlamentari all'interno della seguente divisione geografica: parlamentari scozzesi 45, gallesi 24 e inglesi 489; 100 deputati irlandesi furono trasferiti nel nuovo parlamento del Regno Unito a Westminster nel 1800, di cui uno dal Trinity College di Dublino. Come oggi, non tutti i parlamentari potevano sedersi simultaneamente nei Comuni - semplicemente non c'erano abbastanza posti.

"Chairing the Member" di William Hogarth, parte della sua serie "The Humours of an Election". Credito: Alamy

Nelle moderne elezioni generali, ogni collegio elettorale è contestato, ma non è stato così nel Parlamento pre-Riforma perché alcuni collegi elettorali avevano elettori così piccoli e ben controllati che il risultato è stato una conclusione scontata. Tale era il caso dei quartieri "marci" o "tascabili", città spopolate sotto l'effettivo controllo di un "patrono", il più noto dei quali era il vecchio Sarum, insediamento precedente a Salisbury. In virtù della sua importanza nel Medioevo, questa fortezza deserta era rappresentata da due parlamentari. L'elettorato era di 12, che richiedeva solo sette voti a maggioranza.

Poco meno eclatante fu il Comune di Woodstock, che era di proprietà dei Duchi di Marlborough, o Dunwich, nel Suffolk, dove un elettorato di 40 mandò due parlamentari in parlamento. In 19 elezioni tra il 1741 e il 1831, Dunwich non fu mai contestata.

Questa situazione era così ridicola che persino coloro che in generale si opponevano alle riforme parlamentari trovavano che giustificare la loro continua esistenza fosse una sfida. Non così George Canning, attualmente il primo ministro di breve durata nella storia britannica (119 giorni), che dichiarò, nel corso di un dibattito sulle riforme nel 1822: "Il vecchio Sarum e altri distretti ai quali è puntato il dito dello scherno, non sono più privati patrocinio ora che ai periodi più gloriosi della nostra storia. "

George Canning (1770-1827) riceve il suo appuntamento per diventare Primo Ministro, 1827. Riconoscimento: Alamy

Per dare un contesto, le città industrializzate rapidamente nel nord dell'Inghilterra, come Manchester - che aveva una popolazione di 20.000 abitanti a metà del 18 ° secolo, arrivando a più di 100.000 per 1800 - non avevano affatto deputati.

Sebbene Manchester e Oldham non fossero rappresentati direttamente, alcuni dei loro residenti potevano votare alle elezioni provinciali. In teoria, questi hanno permesso una vera competizione, poiché hanno coinvolto un maggior numero di elettori ammissibili, distribuiti su distretti urbani e rurali, la maggior parte dei quali indipendenti e i cui voti, quindi, erano in palio. In Inghilterra, il più grande elettorato della contea era nello Yorkshire (circa 20.000), il più piccolo Rutland (800). In Irlanda, pochi hanno superato i 1.000.

Questo, inevitabilmente forse, ha portato nuove questioni, non ultimo la corruzione. Nel 1771, durante un dibattito sui diritti degli elettori da parte dei Comuni, il whiggish politico dello Yorkshire Sir George Savile pose la vergognosa domanda retorica: "Chiunque abbia sentito parlare di corruzione è un bar a chiunque di sedersi in quest'Aula">

La seconda tela "Elezione" di William Hogarth. Credito: Alamy

L'assunzione di edifici pubblici era una soluzione per intrattenere l'elettorato, l'altra era costruire una casa sufficientemente grande, come a Wentworth Woodhouse nel South Yorkshire. La residenza dei politici Whig Thomas Watson-Wentworth (1693-1750, dal 1746 il Marchese di Rockingham in onore del suo ruolo nel reprimere la ribellione giacobita del 1745) e suo figlio Charles (1730-1782, 2º Marchese e due volte Primo Ministro), Wentworth Woodhouse è stata costruita sulla scala di un palazzo.

Senza dubbio, l'ambizione architettonica è stata fortemente aiutata dalla rivalità politica all'interno della famiglia allargata. I Conti di Strafford, Tories e Jacobites di Wentworth, possedevano il Castello di Wentworth, a sole sei miglia di distanza.

I Rockinghams avevano bisogno di una posizione centrale per intrattenere un gran numero di persone provenienti da tutta la contea, compresi gli abitanti delle città industrializzate di Leeds e Sheffield, che non erano rappresentate direttamente in Parlamento, quando se ne presentò la necessità. Nel gennaio 1731, Thomas fece riferimento a un intrattenimento di inquilini, signori vicini e i loro coniugi che contava 1.000 ospiti.

Come suggerisce ciò, la campagna potrebbe essere estenuante, oltre che costosa, a seconda delle aspettative dell'elettorato. Nel 1812, Henry Brougham, un emergente candidato Whig, che sarebbe stato significativo nel movimento anti-schiavitù e nel disegno di legge sulla Grande Riforma, descrisse in una lettera a Lord Gray la sua esperienza nel combattere le elezioni di Liverpool contro George Canning:

'Devi andare tutte le sere nei diversi club, nelle società di beneficenza, ecc., Che si incontrano e parlano. Questo è almeno dalle sei e mezzo all'una del mattino; e devi parlare con ogni uomo che scruta, al bar, dalle dieci alle cinque. Durò otto giorni. Ho iniziato la mia tela tre giorni prima e ho trascorso nove notti in discoteche, oltre a un discorso regolare ogni giorno alla chiusura del sondaggio. Ho pronunciato in quel momento 160 discorsi. "

Dopo tutto questo brontolio e declamazione, arriva il voto. Nella sua terza tela, Hogarth raffigura scene caotiche al sondaggio, con alcuni elettori, a malapena vivi, trasportati nei loro fogli tortuosi per le spinte, mentre altri, visibilmente demente, vengono guidati attraverso il processo dai partigiani di entrambi i candidati. A media distanza, ignorato da tutti, una ruota è uscita dall'allenatore di stato della Britannia.

La terza foto di "Elezione" di William Hogarth.

Le spinte viste nell'immagine di Hogarth tendevano ad essere strutture temporanee. Quello per le elezioni della città di Westminster, una grande struttura in legno con una galleria, fu assemblato accanto alla chiesa di San Paolo a Covent Garden Piazza. Hunt perse la sua offerta di rappresentare Westminster nel 1818, ma fu comunque addebitato un terzo del costo delle spese, un importo non trascurabile di £ 250.

Ci si aspettava anche che i perdenti, ora come allora, facessero un discorso, mentre Henry Brougham continua nella sua lettera a Lord Gray:

'Ieri, dopo essere stato picchiato, mi sono radunato e ho tenuto discorsi regolari per tutta la moltitudine. Ho dovuto chiudere con una di durata superiore a un'ora, quindi [tu] puoi indovinare quanto sono sfinito, soprattutto perché non avevo mai visto un'elezione popolare prima e non ne sapevo nulla ".

L'immagine finale di Hogarth mostra i candidati vincitori della Tory - eventi che fanno eco alle elezioni dell'Oxfordshire del 1754 - mentre vengono portati in alto al loro banchetto celebrativo.

Tuttavia, le scene di ulteriore caos e violenza suggeriscono che questo è ben lungi dall'essere un trionfo; in effetti, l'instabilità del membro presieduto, con un'oca che passa sopra, suggerisce che la vita come deputato è probabilmente molto precaria. A questo proposito, almeno, gli eventi del 2019 suggeriscono che poco è cambiato per i nostri parlamentari del 21 ° secolo.

Jacqueline Riding è autore di "Peterloo: The Story of the Manchester Massacre" (Capo di Zeus) e sta attualmente scrivendo una biografia di William Hogarth.


Categoria:
Diamo un'occhiata al Norfolk terrier, il cane che non può fare a meno di tirarti su il morale
Alan Titchmarsh: Le mie galline sono sceme, stupide, egoiste e prepotenti - ma non sarei senza di loro