Principale giardiniPreparati per i nuovi parassiti invasivi, dai bruchi che sgranocchiano le querce ai calabroni asiatici

Preparati per i nuovi parassiti invasivi, dai bruchi che sgranocchiano le querce ai calabroni asiatici

I bruchi processionari della quercia si siedono su un tronco di quercia. Credito: Alamy Stock Photo

Charles Quest-Ritson prende di mira gli invasori stranieri che sembrano destinati a devastare i nostri giardini.

L'RHS ci informa che "l'arrivo di nuovi parassiti e malattie nel Regno Unito è legato all'aumento del volume e della diversità delle piante importate". Sono quindi lieto di riferire che ho fatto del mio meglio per limitare quel "volume e diversità".

L'anno scorso, un amico italiano mi ha regalato un oleandro molto carino (rosa, a doppio fiore e dolcemente profumato), che ho riportato in Inghilterra nel bagagliaio dell'auto, insieme a quantità di vino e olio d'oliva. Solo dopo averlo coltivato a casa per un po 'ho notato una massiccia colonia di insetti di dimensioni che abbraccia felicemente i suoi steli.

Esistono migliaia di specie di insetti in scala e uno può coesistere con la maggior parte di loro senza timore delle conseguenze, ma alcuni sono parassiti gravi di colture economiche come gli agrumi. Improvvisamente, fui riempito di una grande paura che tutti gli alberi da frutto dell'Inghilterra meridionale cedessero agli abbracci dei miei insetti su scala oleandri.

Dato che gli insetticidi adeguati non sono più disponibili per i giardinieri dilettanti, non ho avuto alternative: l'oleandro e i suoi ospiti dovevano andare. E se ne andarono - dritto sul fuoco del salotto.

'I tedeschi hanno già dichiarato i calabroni europei una specie protetta. Suppongo che non passerà molto tempo prima che qualche idiota suggerisca che offriamo la stessa protezione ai calabroni asiatici

La solita reazione inglese quando si parla di un nuovo parassita che minaccia il nostro stile di vita è fare troppo poco, troppo tardi. Ricordo la prima volta che ho visto bruchi da processione in quercia, in Italia a Villa Taranto sul Lago Maggiore. Il modo in cui camminavano lungo il muso alla coda mi sembrava più comico che preoccupante. Ne ho messo uno da parte e ho creato il caos tra i suoi seguaci (non sapevo allora che i peli lungo la schiena recano un irritante allergico che può provocare una reazione grave).

Le falene sono arrivate in Inghilterra (nessuno sa come) circa 15 anni fa. Sì, erano immigrati clandestini, ma no, nessuno ha fatto nulla su di loro, almeno non fino a quando non era troppo tardi. Il denaro e la forza lavoro erano a corto, quindi ai membri del pubblico era stato semplicemente detto di cercarli.

Certo, quando la gente vide i trattori a cingoli che lavoravano e spogliavano le nostre querce inglesi delle loro foglie, era troppo tardi. Non ci libereremo mai di loro adesso.

Segnali di avvertimento troppo piccoli, troppo tardi ">

Ho una casa nella penisola di Cherbourg e ho visto per la prima volta i calabroni asiatici due anni fa. Nelle calde serate di maggio, mi siedo (bicchiere di vino in mano) vicino alla mia collezione di cotoneasters e uccido le regine con la comune mosca da mosca quando vengono a ingozzarsi sui fiori maleodoranti.

Il problema è che i loro nidi (che sono enormi, fino a 6 piedi di altezza) sono sempre molto in alto in cima a alberi ad alto fusto, nascosti alla vista fino a quando le foglie cadono in autunno - a quel punto, è troppo tardi perché le regine del prossimo anno sono già fuggiti, accoppiati, emigrati e letti per l'inverno.

Tuttavia, 100 km sono 62 miglia e gran parte della costa della Francia settentrionale è più vicina all'Inghilterra di così. I calabroni asiatici hanno attraversato la Manica nel 2016 e nessuno ha capito come fermarli.

Un calabrone asiatico. Immagine: Alamy

In Francia, il consiglio distruggerà i loro nidi gratuitamente, ma non riesco a vedere l'inglese che coglie il seme dopo che si sono stabiliti in luoghi come la New Forest, dove nessuno li noterà comunque. I numeri sono aumentati nel 2018: i calabroni asiatici sono qui per restare.

Suppongo che impareremo a convivere con loro. Dopotutto, i giardinieri devono sopportare i conigli, che furono introdotti come cibo dai romani 1.900 anni fa, anche se la maggior parte di noi sarebbe felice di liberarsene. I nostri alberi da giardino sarebbero grati se potessimo sterminare gli scoiattoli grigi americani e quei brutti bruti asiatici il cervo muntjac - entrambi non fanno altro che danneggiare.

I tassi, purtroppo, sono nativi; Vorrei che mangiassero ogni campanula spagnola che infesta il mio giardino, ma sembrano preferire i delicati narcisi selvatici. Hanno i loro sostenitori e campioni - tutte queste creature pelose lo fanno. Così coccolone.

I tedeschi (ricordate quanto sono potenti i Verdi) hanno già dichiarato i calabroni europei una specie protetta. Suppongo che non passerà molto tempo prima che alcuni idioti suggeriscano di offrire la stessa protezione a quegli esotici affascinanti e belli delle falene processionarie della quercia e dei calabroni asiatici.

Charles Quest-Ritson è l'autore della RHS Encyclopedia of Roses


Categoria:
Diamo un'occhiata al Norfolk terrier, il cane che non può fare a meno di tirarti su il morale
Alan Titchmarsh: Le mie galline sono sceme, stupide, egoiste e prepotenti - ma non sarei senza di loro