Principale giardiniIl più grande snobismo nel giardinaggio "non è solo deplorevole, ma equivale a un peccato orticolo di omissione"

Il più grande snobismo nel giardinaggio "non è solo deplorevole, ma equivale a un peccato orticolo di omissione"

Credito: Mark Turner / Getty Images

Se pensavi che le conifere fossero naff, ripensaci, dice Charles Quest-Ritson, che si unisce alla nuova ondata di designer riscoprendo le opportunità offerte dalla diffusione di cedri, pini nobili e misteriosi cipressi di palude.

Molte persone, compresi alcuni lettori di Country Life, sono resistenti al fascino delle conifere. Questo è deplorevole, soprattutto in questo periodo dell'anno in cui sono così ovviamente vivi e così tante piante sembrano essere morte. In realtà, è più che deplorevole - equivale a un peccato orticolo di omissione. Cedri maestosi, ginkgo preistorici, misteriosi cipressi di palude e sensazionali Wollemia nobilis: c'è un'enorme varietà tra le conifere, al punto che non possono essere raggruppate insieme e dare una scrollata di spalle.

Alcuni dicono che i cipressi di Leyland hanno dato una cattiva reputazione alle conifere, ma il vero problema è che Cuprocyparis leylandii è raccomandato come una siepe sempreverde a rapida crescita, mentre è molto meglio piantato come un esemplare in un ambiente spazioso. Vicky Tate of Lime Cross Nursery nell'East Sussex consiglia invece la Thuja occidentalis per la copertura, in particolare forme più compatte come Brabant (AGM), densamente frondose, con una forma verticale. Questo tollera la potatura dura, cosa che Cupressus e Chamaecyparis non fanno.

Altri danno la colpa a quei letti dell'isola composti interamente da conifere nane, alla moda negli anni '70. Un primo convertito fu Lady Anne Berry a Rosemoor, che trasformò il suo vecchio campo da tennis in un mini pinetum. Le piccole conifere erano belle, disse.

Se le piantagioni di masse di conifere nane erano piuttosto un'innovazione divisiva, polarizzando i giardinieri tra coloro che amavano l'enorme varietà di colori, forme e forme che offrivano e altri che li consideravano distintamente non U, resta il fatto che ci sono centinaia di piante a crescita lenta cultivar di conifere. Quasi tutti sono belli.

Le "conifere", dice Fergus Garrett del Great Dixter, "sono diverse da qualsiasi altra cosa nel giardino - ed è tempo che abbracciamo le loro straordinarie qualità, esplorando nuovi modi di usarle piuttosto che alzare il naso."

Vicky e sua sorella Helen, il cui padre, Jonathan Tate, hanno fondato Lime Cross come produttore all'ingrosso di conifere per centri di giardinaggio, sono i leader del settore. Dalla morte prematura di Jona nel 2014, Vicky ha esposto a spettacoli, a livello locale, al Great Dixter, e più lontano al RHS Chatsworth Show. L'anno scorso, lei e Helen hanno vinto una medaglia d'oro all'RHS Hampton Court Show.

'Riduci la corteccia e le conifere riemergono come sculture viventi. Nessun giardino dovrebbe essere senza uno '

Ora, i Tates hanno 24 acri a Lime Cross, dove il terreno è sabbia sull'arenaria di Tunbridge Wells con argilla sotto. Venti anni fa, il padre ha piantato un pinetum, ancora uno dei posti migliori per scoprire come si sviluppano le conifere e come combinarle con altre piante. Il pH è ≤6, quindi rododendri, camelie e magnolie possono essere inclusi anche nelle piantagioni delle sorelle. Lime Cross elenca circa 500 specie e cultivar, di cui circa la metà sono disponibili in vaso per un effetto immediato.

Scegliere il meglio per il tuo scopo può essere scoraggiante, ma a Lime Cross le piante vengono vendute in base alla loro altezza e forma. Gli spargitori includono Juniperus horizontalis Blue Chip, J. conferta All Gold e Podocarpus Red Embers, con J. scopulorum Blue Arrow e Pinus sylvestris Spaans Slow Column tra le forme colonnari. Per i piangenti alti e stretti, confronta i meriti di tre forme di Chamaecyparis nootkatensis: Strict Weeper, Jubilee e Moonshot.

A Great Dixter, Fergus cerca piante con carattere, che siano nella loro consistenza o colore. Ha piantato la Cryptomeria japonica Araucarioides nel giardino esotico - "una cosa bizzarra e sgraziata con scovolini squamosi per i rami e una peculiare abitudine sibilante che raggiunge il cielo". L'effetto, dice, fu di trasformare l'atmosfera giurassica.

Matthew Pottage, il giovane curatore di Wisley, è un altro fan. Cerca piante con colori, trame e forme interessanti e trova queste qualità nelle conifere, che, dice, "hanno il loro scopo in qualsiasi giardino".

Ahimè, per il nervosismo dei giardinieri più anziani. I giovani non hanno avuto simili problemi e gli spettacoli di RHS hanno visto un rinascimento di interesse. Giovani designer come Matt Keightley, Charlotte Harris e Hugo Bugg hanno trovato preziose conifere nei loro premiati giardini del Chelsea. Nella giusta impostazione, aggiungono valore reale e non sembrano mai fuori posto.

Il problema con le conifere più piccole è che troppe sono piantate - spesso nel posto sbagliato - da persone che non sono interessate al giardinaggio. Inoltre, i proprietari non si accorgono quando iniziano a sembrare disordinati. Le persone hanno paura di potarle, ma anche a quelle mature può essere dato un cambio di bonsai o un cambio di forma. In effetti, la potatura creativa apre molte possibilità. Il pensiero, l'immaginazione e la pianificazione sono inestimabili, ma, tagliando il tronco per rendere caratteristica la corteccia, le conifere invase riemergono come sculture viventi. Nessun giardino dovrebbe essere senza uno.


Categoria:
Il modellista: "È stato il lavoro della mia vita - non cambierei nulla per il piacere che mi dà"
Norfolk House: il perduto palazzo londinese che fu raso al suolo, ricreato 80 anni dopo