Principale architetturaAshby St Legers: una casa spettacolare in cui è stato realizzato il complotto della polvere da sparo

Ashby St Legers: una casa spettacolare in cui è stato realizzato il complotto della polvere da sparo

Ashby St Ledgers, Northamptonshire (foto © Paul Highnam / vita di campagna) Credito: Ashby St Legers, Northamptonshire (foto © Paul Highnam / vita di campagna)

Una casa associata al complotto di polvere da sparo è stata magnificamente ampliata da Lutyens e ora si sta godendo una nuova vita come una moderna casa di famiglia, come spiega John Goodall. Con la fotografia di Paul Highnam.

Il grazioso villaggio di Ashby St Ledgers nel Northamptonshire prende il suo curioso nome dalla dedicazione della chiesa parrocchiale a un martire del VII secolo e vescovo di Autun, St Leodegar. Il maniero si trova all'ombra di questo edificio a un'estremità dell'insediamento, il suo cortile acciottolato si apre direttamente sulla strada attraverso i moli di pietra di un'imponente porta.

Passandoci attraverso, il visitatore moderno deve prepararsi per un incontro quasi completamente privo di fascino con una spettacolare casa di campagna edoardiana evocata dalle ossa architettoniche di un antico maniero.

La stanza sopra il cancello dove si dice che i cospiratori del complotto di polvere da sparo abbiano incontrato - Ashby St Legers, Northamptonshire (Foto © Paul Highnam / Country Life)

La storia di questo edificio inizia correttamente nel XIV secolo, quando il maniero venne, per matrimonio, nelle mani della famiglia Catesby del Warwickshire. Probabilmente a partire dal 1390, divenne sede principale e luogo di sepoltura.

La ricchezza medievale dei Catesbys derivava dal bestiame e l'apice del loro successo politico arrivò durante la carriera di William Catesby, un intimo di Richard III e presidente della Camera dei Comuni. Era, infatti, noto come "il gatto", che con "il topo e Lovell il nostro cane, / governa tutta l'Inghilterra sotto un porco" e fu giustiziato dopo la battaglia di Bosworth nel 1485.

Ashby St Legers, Northamptonshire (Foto © Paul Highnam / Country Life)

Nonostante questo contrario, la famiglia prosperò all'inizio del periodo Tudor. In effetti, fu probabilmente allora che crearono le prime parti dell'attuale casa padronale, compresa la porta gotica riccamente modellata nella gamma di servizi a destra della corte d'ingresso.

Curiosamente, questa gamma e il gateway con struttura in legno accanto ad essa, si trovano entrambi su un asse diverso dalle altre parti della casa. Ciò può suggerire che il maniero medievale fosse disposto su un diverso allineamento.

In ogni caso, i suoi edifici sono completamente scomparsi. Forse avevano una struttura in legno piuttosto che una pietra e venivano facilmente spazzati via.

Salotto - Ashby St Legers, Northamptonshire (Foto © Paul Highnam / Country Life)

Dopo la Riforma, i Catesbys rimasero cattolici e probabilmente non potevano permettersi di ampliare o adattare la casa durante il regno di Elisabetta I. Il capo della famiglia, Sir William (morto nel 1598), pagò pesanti multe per ricusazione e fu addirittura incarcerato. Amareggiato e arrabbiato con la politica di repressione del governo, il suo terzo figlio, Robert, divenne la figura principale nel complotto della polvere da sparo del 1605. Secondo la tradizione, incontrò i cospiratori nella camera superiore del cancello.

Indipendentemente dal fatto che questa associazione sia o meno una finzione romantica, la casa è stata la conseguenza della trama fallita. Il giorno della prevista distruzione di Westminster, Catesby invitò un gruppo di simpatici signori insieme a cacciare nella vicina Dunchurch.

Scala - Ashby St Legers, Northamptonshire (Foto © Paul Highnam / Country Life)

La sua intenzione era di motivarli alla ribellione con la notizia della morte del re. Nonostante il fallimento della trama e l'arresto di Guy Fawkes, è comunque partito da Londra con un gruppo di cospiratori per incontrare la caccia, fermandosi brevemente ad Ashby St Ledgers lungo la strada. Lì il suo servitore, Thomas Bate, armò il gruppo di pistole.

È una leggenda non attestata, seppure toccante, che Catesby salutò sua madre mentre passava davanti ai cancelli, volendo salutarsi, ma non volerla coinvolgere.

Quando si incontrò con la festa di caccia a Dunchurch, i suoi membri furono allarmati dalle sue notizie e si sciolsero nel buio dell'inverno. I rimanenti cospiratori passarono da una casa cattolica all'altra e furono infine messi alle spalle a Holbeach nello Staffordshire, dove Catesby era tra quelli uccisi in una scaramuccia.

Sala da gioco - Ashby St Legers, Northamptonshire (Foto © Paul Highnam / Country Life)

Al momento della trama, Ashby St Ledgers era in possesso della madre vedova di Robert e non fu confiscata. Dopo la sua morte, tuttavia, passò attraverso la Corona al cortigiano Sir William Irwing nel 1611.

Lo vendette immediatamente a un Bryan I'Anson, un ricco londinese desideroso di affermarsi come un gentiluomo. Il suo monumento di spicco nella chiesa lo descrive chiaramente come "qualche volta cittadino e Draper di Londra e ... il primo acquirente di questo maniero con la canonica e i voti". È decorato con il suo stemma (concesso nel 1605) ed è stato evidentemente eretto nella sua vita perché l'iscrizione incompleta manca della sua data di morte nel 1634.

Sarebbe del tutto in linea con le sue aspirazioni sociali se il ricco I'Anson avesse iniziato la trasformazione del maniero che aveva acquistato. Allo stesso modo, tuttavia, il merito potrebbe essere interamente dovuto a suo figlio, John. In ogni caso, nella prima metà del 17 ° secolo, fu creata l'attuale facciata principale dell'edificio: una serie a tre piani costruita in pietra tagliata con una sala e servizi a livello del suolo.

All'angolo sud-est di questo edificio fu aggiunta una torre, i suoi piani inferiori si aprivano su due lati con alte vetrate. Presumibilmente incorporava i principali interni di ritiro della casa. All'interno di uno dei frontoni è scolpita la data del 1652.

Ashby St Legers, Northamptonshire (Foto © Paul Highnam / Country Life)

La torre e la catena erano collegate da una torretta per scale che si innalzava per tutta l'altezza dell'edificio, con il suo parapetto ornato da una balaustra. Questa modesta composizione di gamma hall, scala e torre potrebbe aver compreso l'intero corpo della casa. Detto questo, un altro edificio indipendente è stato probabilmente eretto all'incirca nello stesso momento di fronte alla catena medievale sopravvissuta attraverso il cortile.

Le fortune degli I'Ansons diminuirono in modo disastroso alla fine del 17 ° secolo e, nel 1703, il maniero fu acquistato da loro da un Joseph Ashley. Potrebbe essere stato tentato qui da sua moglie Jane, originaria del Northamptonshire. Tuttavia, il loro monumento nella chiesa (evidentemente commissionato in coppia con quello di un figlio, Mosè, che morì nel 1740) lo proclama un "Cittadino e Draper di Londra" e l'acquirente della tenuta.

Ciò che lui, o i suoi eredi, Giovanni (morto nel 1978) e un altro Giuseppe (morto nel 1979), hanno fatto alla casa non è stato registrato. È difficile credere che questa ricca famiglia, arricchita tra l'altro da contratti di abbigliamento militare, vivesse in un edificio così piccolo e fuori moda, eppure, presumibilmente, il focus del loro interesse era nella capitale.

Oltre a ciò, forse si sentirono schiacciati: dal 1722, un altro ricco londinese, il commerciante di bestiame George Arnold, costruì Ashby Lodge per conto suo, sul confine del maniero (fu demolito negli anni '20 quando il maniero fu rianimato).

Nel 1780, Joseph Ashley pianificò la demolizione della sua proprietà tra le sue due figlie. La maggiore, Mary, sposò Sir Joseph Senhouse nel 1787. La famiglia Cumberland di Sir Joseph possedeva grandi proprietà nelle Barbados e la coppia sembra aver avuto poco a che fare con Ashby St Ledgers. Quando Maria rimase vedova nel 1828, tuttavia, occupò il maniero come sua casa di potere. Fu quasi certamente in quel momento che allargò l'edificio con nuovi portici davanti e dietro e nuove sale di ricevimento.

Salotto - Ashby St Legers, Northamptonshire (Foto © Paul Highnam / Country Life)

Lo stile che scelse era neo-giacobino, un riferimento sia all'architettura esistente della casa sia alla sua associazione con il complotto di polvere da sparo. La sua celebrità a questo proposito spiega anche presumibilmente la decorazione della porta della cantina con un dipinto ad olio a grandezza naturale di una "figura erculea" che brandisce un club (secondo l'antiquario Brian I'Anson in una storia pubblicata privatamente del 1915). Deve essere stato scherzosamente destinato a scoraggiare un potenziale Guy Fawkes.

Dopo la morte di Mary nel 1850, la casa continuò a svilupparsi. Una certa impressione del suo stato nel 1902 è fornita dagli annunci pubblicitari pubblicati su Country Life quando la famiglia Senhouse decise finalmente di vendere la proprietà.

Fu quindi "un autentico esemplare di architettura Tudor antica" che comprendeva una "grande reception anteriore, riccamente rivestita in rovere moro, altre quattro belle sale di ricevimento ugualmente montate, undici letti principali e spogliatoi, bagno e acquerelli ... comodi uffici domestici e cantina ; lo stabile, che è stato recentemente eretto a buon prezzo, incarna tutti i migliori miglioramenti moderni ... e offre alloggi per diciannove cavalli ... I campi da diporto sono ampi [con] campi da tennis, prato da croquet, due cantine e serre oltre a terra e proprietà con un valore locativo annuo di £ 3.190 ".

Ashby St Legers, Northamptonshire (Foto © Paul Highnam / Country Life)

Ashby St Ledgers fu acquistata l'anno successivo dall'On Ivor Guest, che aveva appena sposato l'Hon Alice Grosvenor. Erano estremamente ben collegati e Guest era entrato nella Camera dei Comuni nel 1900. Significativamente, la loro nuova casa li collocò all'interno dell'orbita della Pytchley Hunt, un fulcro della vita politica. Era atletico e interessato alle arti, ma non era popolare - "bisogna supporre che Dio lo sapesse meglio / quando ha creato Ivor Guest" ha deriso gli ospiti a una cena della Society.

Nel 1910, Guest assunse il titolo di Barone Ashby St Ledgers e nel 1914 succedette al titolo di suo padre, il Barone Wimborne. Quattro anni dopo, mentre Lord Lieutenant of Ireland, fu creato visconte Wimborne.

Nel 1903, la coppia di sposi iniziò immediatamente i piani per allargare Ashby St Ledgers con l'aiuto dell'architetto Edwin Lutyens.

Più tardi nella sua carriera, Lutyens avrebbe potuto voltare le spalle a un tale mecenate. Wimborne aveva le sue idee ed era determinato a realizzarle. In effetti, nonostante i disaccordi veemente - in cui Lutyens era di solito preoccupato - sembrano andare d'accordo. Ha lavorato sulla casa per i successivi 40 anni, il suo rapporto più lungo con qualsiasi edificio. Lavorò anche nel villaggio e, dopo la morte del visconte Wimborne nel 1939, progettò per lui un bel monumento nel cortile della chiesa.

Sala da pranzo - Ashby St Legers, Northamptonshire (Foto © Paul Highnam / Country Life)

Country Life pubblicò un autorevole resoconto del lavoro di Lutyens ad Ashby St Ledgers in quattro numeri consecutivi dal 27 luglio 1951, riassumendo i suoi cambiamenti incrementali tra il 1903 e il 1938. La sua prima iniziativa fu quella di copiare i dettagli della torre di John I'Anson del 1652 e creare una nuova facciata da giardino, che incorpora le camere da letto principali sopra un salotto e una sala da musica centrale (quest'ultima con un pavimento in ebano sopravvissuto di straordinaria bellezza).

Ha anche rifuso il cortile d'ingresso, rimuovendo il portico anteriore e costruendo una nuova gamma verso l'edificio indipendente del 17 ° secolo sul lato nord di esso. Nel 1924, questa nuova gamma fu ulteriormente ampliata con una torre. Tutto questo lavoro è stato eseguito in muratura di macerie, che si fonde con la pietra storica più pulita. Dietro questo schermo di edifici, ha creato ampie cucine e servizi.

Sala d'ingresso - Ashby St Legers, Northamptonshire (Foto © Paul Highnam / Country Life)

La logica di questi cambiamenti diventa davvero evidente solo quando il visitatore entra nella casa attraverso la sua porta d'ingresso straordinariamente piccola e discreta. Entrano in un portico interno in legno, parte di uno schermo che attraversa l'intera larghezza della gamma del 17 ° secolo. Il piano terra di questo interno - la sala e i servizi giacobini - è stato completamente cancellato.

A destra è la sala principale e una porta sul giardino. A sinistra, tuttavia, Lutyens scavò il pavimento originale per creare un interno più alto, entrò da una rampa di scale. Questo trucco per creare altezza scavando viene utilizzato in tutte le serie di stanze che ne conseguono.

Dietro c'è un interno alto e stretto, la sala di pietra. Su un asse con questo interno è un salotto (precedentemente una sala da pranzo e progettato come una biblioteca) coperto, con fastidio di Lutyens, da un soffitto in gesso neo-giacobino. Alla fine di questo c'è un'altra sala da pranzo all'interno della torre del 1924. Questo interno a pannelli ha un carattere neoclassico, ma, sorprendentemente, adotta finestre a griglia giacobina.

Sala da pranzo -Ashby St Legers, Northamptonshire (Foto © Paul Highnam / Country Life)

Gli accessori storici per la casa sono stati acquistati per i nuovi interni da vari rivenditori, tra cui Gill & Reigate di Londra. Tra le cose che fornirono c'era un'intera casa medievale con struttura in legno di Carr Street a Ipswich che era stata esposta a White City nel 1908. Un indignato Lutyens fu costretto a incorporare questa struttura nei suoi progetti come ala. L'interno è un notevole monumento al poco apprezzato gusto tardo-vittoriano ed edoardiano per l'architettura Tudor.

La fine del XX secolo fu testimone della parziale distruzione degli interni di Lutyens e, nel 1976, il 3º visconte Wimborne vendette la proprietà. Poi, nel 1998, dopo un periodo di abbandono, fu riacquistato dal IV visconte, il cui notevole restauro della proprietà fu descritto da Jeremy Musson in Country Life nel novembre 2004. A sua volta decise di venderlo e, in un altro notevole twist, è stato acquistato dal primo cugino del visconte Wimborne ed è quindi rimasto nelle mani della famiglia.

I nuovi proprietari, Henry e Nova Guest, hanno ora rianimato il maniero come casa di famiglia e hanno in programma di rendere questa straordinaria casa disponibile come sede per eventi del 21 ° secolo e intrattenimento privato.

Visita www.ashbymanorhouse.com per ulteriori informazioni.


Categoria:
Diamo un'occhiata al Norfolk terrier, il cane che non può fare a meno di tirarti su il morale
Alan Titchmarsh: Le mie galline sono sceme, stupide, egoiste e prepotenti - ma non sarei senza di loro