Principale stile di vitaDall'altra parte della Scozia in moto: le meraviglie di Raasay e le gioie di Calum's Road

Dall'altra parte della Scozia in moto: le meraviglie di Raasay e le gioie di Calum's Road

Credito: © Steve Ayres / Country Life

Quest'estate, Steve Ayres di Country Life ha attraversato la Scozia su una moto Triumph 1200 XRX. Quest'ultima puntata delle sue avventure lo vede visitare la spettacolare isola di Raasay, dove trova la prima distilleria legale dell'isola e una strada costruita da solo da un uomo nel corso di un decennio.

Confesserò felicemente che dal momento in cui ho girato la chiave della mia Triumph presto quel venerdì mattina e sono uscito sull'asfalto per iniziare il viaggio, un pensiero in particolare è emerso nella mia mente: arrivare a Raasay e guidare Calum's Road.

Ora mi ritrovo a Sconser ad aspettare il traghetto Caledonian MacBrayne, la giacca aperta, che accoglie una brezza fresca e già sento l'ennesimo glorioso giorno a venire. I serbatoi di benzina sono stati riempiti - non ci sono stazioni di rifornimento sull'isola - e io trascorro il tempo a chiacchierare con un locale che sta tornando a casa sull'isola. A malapena 160 anime risiedono su Raasay e i viaggi fuori dall'isola devono essere attentamente pensati; spesso i vicini raccolgono gli elementi essenziali gli uni per gli altri e tutti nella comunità si guardano l'un l'altro.

Non c'è bisogno di legare le bici su questa breve traversata del laghetto, quindi prendiamo l'aria sul ponte e guardiamo fuori a Raasay. Mi è stato detto di cercare le lepri di montagna sulle strette strade tortuose e di tenere d'occhio il cielo anche per le aquile. Certamente un diverso tipo di percezione del rischio per lo stile di vita frenetico del sud-est di Londra.

Passano 25 minuti ed è tempo di sbarcare. Prendo atto della superficie della strada liscia da biliardo mentre scendo dalla rampa e comincio a mettere in discussione la mia ricerca pre-viaggio, che ha messo in guardia su strade sterrate appena percorribili e curve di ritorno. Scopriremo che tutto questo doveva ancora venire - e poi alcuni ...

Immediatamente più avanti si trova la Distilleria dell'Isola di Raasay che sarà la nostra sistemazione durante la notte. Ha aperto le sue porte a settembre 2017 ed è stato magnificamente sistemato all'interno - ma per ora, dopo un caloroso benvenuto da parte del personale, tutto ciò che abbiamo fatto è stato lasciare le valigie e partire sulla rotta costiera verso la cosa che occupava pensieri mio sei giorni fa: in sella a Calum's Road.

C'è una strada a binario unico che corre praticamente per la lunghezza della piccola isola e girando la prima curva offre una vista mozzafiato di Skye a sinistra prima di tagliare a destra nella spina dorsale di Raasay e proseguire verso i resti del Castello di Brochel.

Fino al 1982 il castello, che non è lontano da 5 miglia dalla punta settentrionale di Raasay, era letteralmente la fine della strada. Coloro che vivevano oltre dovevano camminare o viaggiare in barca, effettivamente tagliati fuori dal resto dell'isola. Tuttavia, dal 1982 la strada del Nord è stata estesa per due miglia grazie in gran parte a un uomo: Calum Macleod. Costruì da solo quella che ora è conosciuta come "Callum's Road" tra la metà degli anni '60 e la metà degli anni '70 mentre lavorava come custode nel faro di Rona - un'isola più piccola al largo della punta nord di Raasay - e si occupava dei suoi animali e dei suoi raccolti a Arnish. La sua storia è documentata grazie al libro best seller di Roger Hutchinson del 2006 Calum's Road .

Anche arrivare al Castello di Brochel è abbastanza impegnativo. Non esco dalla seconda marcia, con la superficie della strada che cambia costantemente da asfalto ragionevole a ghiaia sparsa, eppure la Triumph Tiger mi ricorda una precedente bici da pista che una volta possedevo, desiderosa di cambiare direzione con una spinta sulle barre larghe o pressione su un bootleg. In alcune occasioni mi alzo anche in piedi per vedere meglio la strada da percorrere, la bici completamente conforme. Il mio compagno di guida, tuttavia, lotta per quella che è effettivamente una bici da turismo sgranocchiante in autostrada, sicuramente non progettata per queste strade. Sono richiesti progressi più lenti e, per essere sinceri, non mi dispiace affatto - mi dà più tempo per ammirare lo scenario.

Arrivati ​​al castello di Brochel spegniamo i motori e parcheggiamo le biciclette. Viste come queste semplicemente non devono essere passate senza fermarsi - e questo sta dicendo qualcosa, considerando la bellezza naturale che avevo già visto.

Ripartendo e nel raggio di 100 metri troviamo il cartello che identifica l'inizio di Calum's Road, con una carriola arrugginita e una vanga appoggiata alla base. Foto obbligatorie scattate, seguiamo una ripida salita che serpeggia da sinistra a destra che fornisce un'indicazione di ciò che deve seguire e che la coppia del motore senza sforzo ingoia solo terreno come questo. Colline, praterie, valli e persino montagne - lo chiami e è probabile che l'ho percorso ma questa strada, questa strada ... Mi sono perso per parole. Ecco perché giro, momenti come questi.

Torno indietro per scattare altre foto e quando finalmente raggiungo Steve, la sua bici è parcheggiata, un cartello stradale che dichiara la fine della strada pubblica. Cieli azzurri abbinati al tipo di mare blu che ti aspetteresti nel Mediterraneo dominano l'orizzonte; la vista sulla baia sottostante vivrà a lungo nella mia memoria. La bellezza naturale della Scozia non è sorprendente, ma il tempo lo è: con temperature che spingono 80 gradi Fahrenheit potremmo essere nel sud della Francia.

Le focene, le balene di visone, le orche e gli squali elefante si vedono spesso nelle acque circostanti e il nome norreno 'Raasay' stesso significa Isola delle uova, o cervi rossi. Abbastanza appropriato, mentre al ritorno una mamma e un giovane cervo pascolano sul ciglio della strada, gli occhi fissi su di me mentre mi avvicino lentamente. Ancora una volta mi ritrovo a rimanere indietro e a catturare scatti di paesaggi e una breve clip di Steve, che scompare mentre negozia un altro angolo più avanti. Mi sto prendendo in giro, ricordo di aver acceso la videocamera Go Pro fissata sopra il casco, di riporre il telefono e semplicemente godermi il viaggio.

Mentre continuo a trovare il monumento in pietra dedicato all'uomo che era responsabile di questa strada, lo stesso Calum MacLeod. È giusto prendersi il tempo di leggere la placca pensosa e offrire alcune parole personali di ringraziamento. L'intera esperienza ha sicuramente lasciato un'impressione duratura su di me.

Rotolando nel parcheggio della distilleria Raasay, i motori caldi si raffreddano, il pomeriggio è glorioso. Dopo una doccia di benvenuto nella raffinata e moderna camera d'albergo, ci dirigiamo al bar, dove una buona varietà di bevande locali e più famose sono disponibili sul sistema d'onore: ci accontentiamo di IPA fruttato. Il bar e la sala da pranzo sono meravigliosi, con il vetro dal pavimento al soffitto che sfrutta al massimo le viste più belle che si possano immaginare, e ci sediamo e godiamo guardando il traghetto che attraversa avanti e indietro. La cena in distilleria viene servita solo nei fine settimana - almeno per ora - quindi Raasay House è la nostra destinazione stasera, a pochi passi di distanza.

Il calore del giorno ancora con noi è una gradita passeggiata e lungo il tragitto ci fermiamo a The Silver Grasshopper, un negozio di gioielli e articoli da regalo con una piacevole differenza. È di proprietà e gestito da Fiona Gillies, assistito dal delizioso Saba, un isolano che è tornato dopo aver vissuto la vita lontano da casa.

Con una qualifica in gioielleria, Fiona ha iniziato a progettare e creare il proprio marchio di pendenti, orecchini e simili e non riesco a pensare a un posto più adatto per acquistare regali per le mie figlie adolescenti. La sua storia mi porta a casa il semplice fatto che una comunità come questa ha bisogno della sopravvivenza dei giovani; è commovente sentire che anche i suoi amici sono impiegati in Raasay e si guadagnano da vivere dignitosamente.

Andiamo a Raasay House. Originariamente una casa di clan appartenente al Capo Macleod di Raasay, fu incendiata a terra dopo Culloden e, nel 1747, iniziarono i lavori per l'edificio che si trova ancora oggi - lo stesso posto in cui rimase Samuel Johnson, e su cui commentò la tradizione scozzese di abbattere un dramma di whisky a colazione. Oggi, il posto è un hotel e un ostello con ristorante e bistrot, che offre attività all'aperto in un parco giochi naturale per coloro che cercano di esplorare la vita all'aria aperta. Il parcheggio da solo racconta la storia: è pieno di veicoli con mountain bike e kayak montati in cima, che mostrano le attrazioni dell'uso del luogo come base per chi cerca l'avventura.

Abbiamo un'ora o due da uccidere prima di cena, quindi passiamo un po 'di tempo a cenare un paio di birre, prendere i raggi e discutere i giorni in sella. Siamo entrambi d'accordo sul fatto che la Triumph Tiger si sia comportata in modo superbo sulle strade spesso impegnative, con molto rispetto dato alle abilità di Steve sulla sua macchina da turismo mentre si inclinava nella bici più pesante su alcune superfici molto allentate.

Avevo il lusso di scegliere l'impostazione delle sospensioni "fuoristrada" che offriva alla Triumph la giusta libertà per far fronte a condizioni stradali molto mutevoli. Una volta tornato su asfalto più coerente, sono semplicemente tornato all'impostazione "strada" tramite l'interruttore a levetta del manubrio. Un'opzione preziosa e un altro segno di spunta nel mio elenco di funzionalità utilizzabili che non solo funzionano nel mondo reale ma sono necessarie su una macchina progettata per far fronte praticamente a qualsiasi condizione.

Visualizza questo post su Instagram

Il miglior kit che ho usato in 30 anni di ciclismo. Comfort e protezione ???????? e altamente raccomandato a qualsiasi ciclista in cerca di qualcosa che non ti deluderà. 526 miglia il primo giorno e mi sento ancora fresco!

Un post condiviso da Steve Ayres (@bexley_lad) il 2 settembre 2018 alle 22:01 PDT

La conversazione prosegue nella stessa vena durante la cena, che era altrettanto impressionante come l'edificio stesso, e poi è tornato alla distilleria per godersi una notte di sonno in un lussuoso letto, avvolto nella biancheria della White Company - un cambiamento molto gradito dal sacco a pelo a cui siamo abituati. Ci sono sei stanze, alla Distilleria, tre che si affacciano sul cortile di produzione e le altre tre che puntano su Skye; tutti sono confortevoli, pulitissimi e accoglienti.

La mattina seguente ci siamo svegliati e ci siamo goduti un'ottima colazione e un tour della distilleria che era affascinante. Essere in grado non solo di osservare il processo di miscelazione e miscelazione, ma anche di vedere la gente del posto impiegata e gestire l'intero spettacolo ha dato un tocco personale a cui i più grandi distillatori non possono tenere una candela.

Visualizza questo post su Instagram

500 e oltre. Mentre ci avviciniamo a un anno di produzione, segniamo un'enorme pietra miliare nel nostro tentativo di creare il single malt Raasay: oltre 500 botti riempite. Stiamo ancora aspettando pazientemente, ma ogni giorno l'attesa si accorcia. . . . . #caschi #whisky #barrel #singlemalt #Scotch #scotchwhisky #raasay #Raasaywhisky #distillery #scotland #whiskyproduction

Un post condiviso da Isle of Raasay Distillery (@raasaydistillery) il 1 settembre 2018 alle 4:08 PDT

Mentre molte delle distillerie che hanno aperto di recente in Scozia sono state in realtà vecchie distillerie portate via dalle farfalle, quella di Raasay è la prima ad esistere sull'isola - o almeno la prima legale, poiché una volta la distillazione illecita era apparentemente comune su questo robusto, isola spazzata dal vento. Stanno facendo le cose in modo leggermente diverso, mantenendo le cose il più possibile locali: l'orzo viene coltivato dai crofter locali in un campo vicino, l'acqua utilizzata in ogni fase del processo viene prelevata da un pozzo che è stato in uso da Tempi celtici, ed è anche la torba Raasay che verrà utilizzata nel processo di essiccazione.

La distilleria è stata aperta solo l'anno scorso, quindi ci vorrà un po 'prima che questo whisky Raasay sia pronto, ma nel frattempo hanno creato una miscela "While You Wait" che dovrebbe dare un'idea di ciò che l'articolo finito sarà essere come. Abbiamo assaggiato ciò che potevamo, ma purtroppo la necessità di tornare in sella ci ha impedito di goderne di più; tra qualche anno, quando la distilleria produrrà il proprio whisky coltivato in casa, lo compenserò e certamente ordinerò una bottiglia.

Ringraziando lo staff per il meraviglioso soggiorno, la breve traversata in traghetto ci riporta a Sconser e, in pochissimo tempo, al campeggio di Skye, dove è necessaria una veloce tazza prima del viaggio verso nord. La destinazione di oggi è Uig sulla A87, un'altra strada che passa da est a ovest di Skye, tagliando il centro dell'isola di Drumuie con una serie di curve lisce e ampie che si diradano verso single track con passaggi. Devo dire che questo era puro territorio Tiger, terza marcia e guida la coppia regolare dall'apice all'apice nei tratti più aperti.

Perfino le gomme semi-fuoristrada forniscono un sacco di feedback su ciò che sta accadendo sulla superficie della strada, protestando solo leggermente quando i freni vengono messi in azione mentre un automobilista si allontana dalla corsia verso di me, chiedendo rapide manovre evasive. È un fatto triste che, indipendentemente dalla strada che prendi, ti imbatterai sempre in qualcuno che usa il temuto cellulare durante la guida è ancora accettabile.

Arrivati ​​a Uig e sentendoci doloranti, troviamo un caffè e infiliamo un sandwich con la salsiccia innaffiato da un'altra tazza di tè. Il clima solleva continuamente un sorriso mentre la temperatura è ancora in aumento - il proprietario del caffè ci ricorda di "divertirci finché dura ragazzi, non passerà molto tempo prima di vivere un'estate scozzese adeguata" con un occhiolino ironico. Punto giusto, penso, quindi accendiamo le biciclette ancora una volta e giriamo a sud per trascorrere la nostra ultima notte al campeggio, ammirando i panorami a un ritmo rilassato.

Skye è senza dubbio un'isola davvero pittoresca, piena di spiagge nascoste, passeggiate in collina e gente ospitale, ma va detto che è quasi troppo bello - perché anche fuori stagione, la rete stradale fatica seriamente a far fronte al volume di turisti, in particolare sulle sezioni a binario singolo più a nord. È sopportabile per me semplicemente perché stavo guidando su una moto agile - in un'auto non ho dubbi che, vieni in vacanza, lo stallo deve essere un'esperienza comune e frustrante per tutti.

Il numero crescente di visitatori si sta sicuramente facendo mentre entriamo nel campeggio più tardi: il numero di camper è almeno raddoppiato dalla mattina e lo spazio della tenda è ora un premio. Comunque, abbiamo una serata molto piacevole al bar, anche se l'attesa per un drink è più lunga, chiacchierando delle meraviglie di Raasay e Calum's Road - un viaggio su due ruote che non dimenticherò.

Steve Ayres ha pedalato in Scozia su una Triumph 1200 XRX - vedi www.triumphmotorcycles.co.uk. Le camere doppie presso la Raasay Distillery partono da £ 140 in bassa stagione e £ 240 in alta stagione - vedi raasaydistillery.com per maggiori dettagli.


Categoria:
Una "casa delle bambole" della vita reale del 17 ° secolo che è passata dall'essere abbordata e piena di marciume per diventare un'immagine di perfezione
In primo piano: lo straordinario ritratto di Leonessa Carrington di Max Ernst, il pioniere surrealista che ha ispirato Dalí